5 record nel nuoto, un passato da trequartista e la scalata nel mondo del calcio: le 10 cose che forse non sai su Godin

5 record nel nuoto, un passato da trequartista e la scalata nel mondo del calcio: le 10 cose che forse non sai su Godin

Retroscena e aneddoti del difensore uruguaiano, nuovo acquisto nerazzurro

di Raffaele Caruso

Diego Godin-Inter, ora è ufficiale: la dirigenza nerazzurra ha annunciato questa mattina all’alba l’arrivo del difensore uruguaiano che, dopo diverse stagioni e importanti trofei, ha deciso di non rinnovare il proprio contratto con l’Atletico Madrid sposando il progetto tecnico dell’Inter.

Un acquisto importantissimo, voluto da Beppe Marotta per cercare di portare a Milano quel mix di esperienza e leadership in grado di aumentare la forza e la mentalità dello spogliatoio nerazzurro che ha mostrato alcune lacune nella passata stagione. Diego Godin è un giocatore noto in tutto il mondo: ecco le 10 curiosità più importanti da sapere in merito al nuovo muro dell’Inter.

1 – Nel lontano 2003, Godin viene acquistato dal Club Atletico Cerro di Montevideo per una cifra clamorosa: nelle casse del Defensor Sporting fu eseguito un versamento di 840 pesos uruguaiani, corrispondenti alla cifra di circa 27 euro. Ecco il retroscena raccontato dalla presidentessa Graciela Castro.

2 – Il 2014 è un anno indimenticabile per Godin. Il centrale dell’Atletico Madrid realizza al Camp Nou il gol dell’1-1 contro il Barcellona che regala all’ultima giornata il campionato alla formazione di Diego Simeone. Un gol pesantissimo, a cui si va ad aggiungere quello realizzato (ma inutile) nella finale di Champions League contro il Real Madrid e quello siglato ai Mondiali contro l’Italia che ha permesso all’Uruguay di avanzare alla fase eliminatoria.

3 – E’ il giocatore uruguaiano con più presenze nella Liga spagnola

4 – Una Liga, una Coppa del Re, una Supercoppa di Spagna, tre Supercoppe Europee e due Europa League: è il secondo giocatore più titolato nella storia dell’Atletico Madrid

5 – E’ il calciatore straniero con più presenze con la maglia dell’Atletico Madrid

6 – Il 25 marzo ha collezionato la 126esima presenza con l’Uruguay, diventando così il giocatore con più presenze nella storia della selezione uruguaiana.

7 – Prima di diventare difensore centrale, ha ricoperto il ruolo di centrocampista offensivo fino ai 17 anni. Il suo idolo di sempre è Enzo Francescoli, storica seconda punta dell’Uruguay.

8 – E’ stato William Lemus il primo a proporre Godin come difensore centrale. A causa di alcune squalifiche e causa di alcuni infortuni, l’allenatore ha deciso di schierarlo in difesa a causa della sua notevole stazza. Da quel momento non si è più spostato da lì.

9 – Pochi conoscono il suo passato nel nuoto. All’età di 15 anni aveva già ottenuto ben 5 record nella nazionale giovanile uruguaiana. Conserva fino ad oggi alcuni premi ottenuti in quella disciplina.

10 – E’ amante degli animali e soprattutto dei cani.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 1.000 interisti!

UFFICIALE – Godin è dell’Inter! “C’è un nuovo sceriffo in città”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy