Accadde Oggi – 15 luglio 1930: a Budapest, l’esordio ufficiale dell’Inter in una competizione internazionale. Il primo “Eurobomber”? L’italo-slavo Blasevich

L’allora Ambrosiana sconfisse 4-2 l’Ujpest nella gara di andata dei quarti di finale della Coppa Europea Centrale

di Andrea Ilari

Momenti. Vittorie e sconfitte, importanti delusioni ed epiche imprese. Nella grande storia Europea dell’Inter, durante la quale i nerazzurri hanno conquistato ben 9 trofei – 3 Coppe dei Campioni, 3 Coppe Uefa, 2 Coppe Intercontinentali e 1 Mondiale per Club – si può tracciare un chiaro quadro di momenti appunto, episodi, partite chiave, rimaste impresse nella mente dei tifosi. In pochi però, magari ricorderanno la prima delle tante successive uscite europee dell’Inter.

In pochi ricorderanno infatti che, esattamente il 15 luglio del 1930, i nerazzurri – all’epoca Ambrosiana – esordivano ufficialmente in una competizione internazionale, nello specifico la Coppa Europea Centrale. Avversari, gli ungheresi dell’Ujpest Budapest, teatro della gara il Megyeri úti Stadion. Era la gara di andata dei quarti di finale della competizione – che verrà poi denominata Mitropa Cup -, e i nerazzurri ebbero la meglio sulla forte compagine magiara per 4 a 2.

E oggi, a 90 anni di distanza dalla prima apparizione europea dell’Inter, è bello anche solo fermarsi un attimo e ricordare alcuni dei protagonisti di quella sfida, rimasti impressi indelebilmente nella storia nerazzurra. Dall’allenatore, il leggendario Árpád Weisz, all’indimenticato e indimenticabile Meazza, autore di una doppietta – 37’ e 58’ – passando per il primo “Eurobomber” interista, l’italo-slavo Antonio Blasevich.

>>>Iscriviti al canale Youtube! Parla con noi ogni giorno in Diretta alle 19<<<

LIVE Calciomercato Inter – Patto con il Barcellona per Lautaro, Brozovic rischia il posto. City, occhio a Skriniar

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy