CDS – Accordo con il Real per il pagamento di Hakimi. Intanto a febbraio arrivano gli stipendi

La crisi di liquidità ha costretto a prolungare le scadenza

di Pietro Magnani
Marotta Inter

Il Covid-19 continua ad imperversare e, oltre ad incidere sulla vita di tutti i giorni, compromette pesantemente i bilanci delle squadre di calcio. Anche un colosso come l’Inter si trova in difficoltà sul fronte liquidità, vedendosi costretta a prolungare le scadenza ordinarie per i pagamenti.

Come riportato dal Corriere dello Sport, Marotta e Antonello venerdì hanno parlato con i giocatori ad Appiano, comunicando ai tesserati l’imminente pagamento, entro il 16 febbraio, delle mensilità arretrate di luglio e agosto. Per quanto riguarda quelle di novembre e dicembre invece, il Consiglio Federale posticiperà probabilmente la scadenza al prossimo giugno per venire incontro alle esigenze dei club in difficoltà. Anche la prima rata del pagamento di Hakimi al Real Madrid è stata rinviata. I nerazzurri avrebbero dovuto versare 10 milioni nelle casse degli spagnoli entro fine dicembre. Tuttavia i Blancos hanno convenuto con l’Inter di venirsi incontro, acconsentendo ad aspettare il pagamento fino al 31 di marzo.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy