Adriano: “Mi cercarono City e Real, ma scelsi l’Inter. Futuro? Tornerei a giocare ma solo in un campionato”

Con l’Inter, l’attaccante brasiliano, ha segnato 74 gol in 177 presenze

di Paolo Messina

L’imperatore Adriano è costantemente nei cuori e nei pensieri di tutti i tifosi nerazzurri. La sua carriera con la maglia dell‘Inter poteva e forse doveva essere più ricca in termini di trofei vinti, ma oltre le coppe è rimasto un ricordo davvero stupendo. Senza delle vicende extracalcio di troppo, l’attaccante avrebbe potuto togliersi altre e più numerose soddisfazioni.

La forza e l’incisività del giocatore sono sempre state le due caratteristiche di spicco. Il brasiliano è stato intervistato in escusiva a Dazn: “O quanto ero forte, so che facevo – riporta calciomercato.com – cose importanti in campo. Non mi rendevo conto all’inizio, di essere lì, in Italia, all’Inter. Ricordo che osservavo tutti tutti in spogliatoio, da Seedorf a Materazzi. Ricordo anche che Ronaldo mi ha accolto benissimo, addirittura a casa sua. Io all’inizio vivevo in albergo, poi lui mi ha chiesto se volessi trasferirmi a casa sua: bellissimo”.

L’ERA NERAZZURRA “A livello sportivo ho vissuto uno spogliatoio di fenomeni, indimenticabile. A livello di vita, Zanetti è stato un esempio, importantissimo, sempre accanto a me specie quando è morto mio padre. Moratti, poi, mi ha aiutato tanto, come un vero padre, sempre con me. Lo ringrazierò per sempre per tutto quello che lui e la sua famiglia hanno fatto per me: ogni volta che parlo di lui mi emoziono. E’ stato un padre per tutti. 

TRA MERCATO PASSATO E AVVICENDAMENTI FUTURI “Quando è arrivato io stavo per andare al Manchester City ma lui ha chiesto di non cedermi. Voleva vedermi e parlarmi è stato un allenatore molto importante per me. In quegli anni, oltre al City, mi ha cercato il Chelsea, nel periodo in cui sono andato via dal Parma ma scelsi l’Inter. E poi, pochi mesi dopo, mi cercò anche il Real Madrid, ma non sono andato. Adesso sto bene, sono in Brasile, a Rio, con la mia famiglia e i miei amici. Vivo una vita normalissima. Non mi sono ritirato dal calcio, ho solo scelto di prendermi una pausa in questo momento. Se ci sarà l’opportunità di tornare a giocare, ci sarò, ma solo in Brasile perchè non voglio più stare lontano dalla mia famiglia, adesso ho tre figli. In Brasile, ma tornerei a giocare”.

LEGGI ANCHE – > Inter-Napoli, la top 10 delle wags: da Lady Icardi a Lady Ospina

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

VIDEO – RECOBA SI REINVENTA CANTANTE INSIEME CON LA SUA FAMIGLIA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy