Morto Adriano? Macché! L’Imperatore smentisce la notizia circolata sul web: “Sono qui, sono vivo”

Prima di lui, diverse celebrità sono state date per morte sul web

di Lorenzo Della Savia

Di solito succede perlopiù ad attori, o al limite cantanti: capita, cioè, di entrare nel novero di morti che non lo erano, di essere dati per morti solitamente da burloni (chiamiamoli) della rete che, grazie alla rapidità con cui viaggiano le informazioni (chiamiamole) e l’imperizia con cui buona parte degli utenti (non) verifica le stesse, dichiarano la morte di gente a piacimento. Salvo poi, ovviamente, scoprire che non era vero: e, di solito, questo coincide con la smentita da parte dei diretti interessati senza che chi abbia diffuso la notizia si degni di mezza rettifica. Stavolta, a finire nel trappolone è stato Adriano, l’Imperatore, ex giocatore dell’Inter, che sul suo profilo Instagram ha pubblicato una foto con scritto: “Sono vivo”, e poi un’altra: “Sono vivo, gente, sono a casa”.

E’ stato poi il quotidiano spagnolo Marca, nella sua edizione online, a chiarire l’accaduto: Adriano era stato dato per morto e si è trovato – insomma – a smentire questa notizia. La quale, peraltro, si accoda a decine di altre similari, fatte uscire – chissà da dove – negli ultimi mesi: per le quali sarebbero morti, solo nel corso dell’ultimo anno, personaggi come Max Pezzali (investito da una centaura 93enne), Sylvester Stallone, ma pure Lino Banfi, Pippo Baudo, sino ad arrivare a Bon Jovi o Bono Vox degli U2. E adesso anche Adriano: si dice che episodi come questi ti allunghino la vita, ma – attenzione – potrebbe essere una notizia falsa anche questa.



Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Le ultime verso Inter-Samp e la conferenza di Antonio Conte. Le parole di Pagliuca

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy