Barcellona-Inter, Conte: ”Vogliamo giocarci le nostre carte. Mi dispiace per Lukaku, Lautaro…”

Barcellona-Inter, Conte: ”Vogliamo giocarci le nostre carte. Mi dispiace per Lukaku, Lautaro…”

Il tecnico nerazzurro si è concesso ai microfoni di Sportmediaset per presentare la gara in programma questa sera al Camp Nou

di Raffaele Caruso

Antonio Conte si prepara all’esame Camp Nou in programma questa sera contro il Barcellona: il tecnico nerazzurro, ancora imbattuto in questo inizio di stagione, cerca l’impresa in Champions League contro Messi e compagni per presentarsi al meglio al Derby d’Italia in programma domenica sera a San Siro contro la Juventus.

Conte ha presentato la sfida di questa sera ai microfoni di Sportmediaset: ‘‘Pensiamo solo al campionato? Nel calcio si dicono tante cose, il calcio è bello perché ne possono parlare tutti ed è giusto che ne parlino ma qualcuno ogni tanto dice qualche fesseria. Noi siamo nella massima competizione e proviamo a dare il meglio e andare avanti. Sappiamo benissimo che abbiamo un girone di ferro e che non abbiamo iniziato benissimo con lo Slavia Praga ma sappiamo anche benissimo che abbiamo iniziato un percorso e questo percorso prevede step importanti come quello di domani sera in cui noi vogliamo giocarci le nostre carte proseguendo il percorso che abbiamo iniziato con i ragazzi e mettere in pratica quello che abbiamo preparato, in fase di possesso, non possesso, cercare di essere intensi e provare a sorprendere questo Barcellona. Stiamo parlando di una squadra delle più forti al mondo”.

L’assenza di Lukaku: “Noi dobbiamo pensare a chi c’è, c’è massima fiducia nei ragazzi, in ognuno di loro. Può capitare una situazione con qualche contrattempo, accade a noi come agli altri. Dobbiamo essere bravi a sopperire a questi inconvenienti. Mi dispiace per Romelu perché sono palcoscenici importanti, chiunque vuole giocare al Camp Nou”.

Chance per Lautaro: Io ho massima fiducia in tutti i calciatori, sanno benissimo che tutti quanti abbiamo iniziato un percorso. Ci sono margini di miglioramento da parte di tutti. Lautaro è un ragazzo di 22 anni, molto giovane e non dimentichiamo che l’anno scorso non era titolare, sta facendo step importanti, deve continuare a lavorare seriamente come sta facendo, aver voglia di migliorarsi e pensare che può essere un giocatore top in futuro. Adesso ha tanto da lavorare ma, ripeto, sono molto contento di quello che sta facendo”.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

UFFICIALE – Lukaku out per infortunio, salterà il match contro il Barcellona: i dettagli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy