Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Barigelli: “E’ chiaro che Zhang terrà la proprietà. Inter, il prossimo passo è lo spettacolo in Champions”

Il direttore de La Gazzetta dello Sport conferma la permanenza di Suning

Antonio Siragusano

Dovesse Suning realmente rimanere al comando dell'Inter, tra qualche settimana dovrà essere dato il giusto merito al direttore de La Gazzetta dello Sport Stefano Barigelli per aver sempre creduto nella possibilità di una permanenza del gruppo asiatico a Milano e non essersi mai realmente sbilanciato come altri quotidiani sulla cessione data per certa delle quote possedute dalla famiglia Zhang. Lo stesso giornalista, nell'edizione di questa mattina, si è preso una prima rivincita anticipando che Suning rimarrà chiaramente come maggior azionista dell'Inter, spostando poi l'attenzione sull'esigenza di mettere mano agli investimenti per far tornare grande il club nerazzurro anche in Europa, dopo aver riconquistato con merito le più alte vette in Italia. L'editoriale di Barigelli:

 Zhang Jindong e Steven Zhang, Getty Images

SCUDETTO -"La Juve dei 9 scudetti di fila e di Cristiano Ronaldo, a otto giornate dalla fine, ha 12 punti di svantaggio: un’enormità. Lo spettacolo, è vero, si vede poco. L’Inter è una buona squadra, ha ottimi difensori, un eccellente attaccante e il miglior centrocampista italiano. In panchina, l’abbiamo visto domenica scorsa, sono messe meglio la Juve, l’Atalanta e anche il Napoli. Sanchez, Kolarov, Vidal, Vecino non possono essere i cambi, nel calcio di oggi, di una squadra che ha ambizioni internazionali".

SUNING - "E qui veniamo all’altro punto: il club. Ora che è chiaro anche a tronisti e improvvisati esperti di Cina che la famiglia Zhang terrà la proprietà, c’è da capire quale sia però l’intendimento per la stagione che verrà. Tolto Hakimi, il mercato estivo dell’Inter (quello invernale neanche c’è stato) può andare bene se hai modeste ambizioni, non se vuoi sfidare Real, Barcellona, Bayern o City. E siccome il club avrà pure cambiato il logo ma si chiama Internazionale, il prossimo passo che deve fare la proprietà è dare a Marotta e Conte la possibilità non solo di partecipare alla Champions, ma di giocarsela. A quel punto, sono sicuro, arriverà anche lo spettacolo. Perché in Europa vinci solo se hai quel passo gara, come dicono in Formula 1".