BC Partners-Suning, trattativa a fari spenti. La famiglia Zhang non vuole lasciare l’Inter: il punto

Il fondo inglese alza la posta in gioco, mentre il colosso cinese spinge per ottenere subito 200 milioni di euro

di Raffaele Caruso
Zhang Inter

L’Inter di Conte continua a volare in campionato, ma c’è anche un’altra partita che si sta continuando a giocare in casa nerazzurra. Come riportato da Tuttosport, la trattativa tra Bc Partners e Suning ora procede a fari spenti.

Piero Ausilio, Antonio Conte, Steven Zhang e Giuseppe Marotta, Getty Images

Il fondo inglese ha alzato l’offerta iniziale da 750 milioni di euro, spingendosi fino a quota 800 (comprendente il debito per oltre 400 milioni del club). Ora la palla passa a Suning e a Taobao, controllata da Alibaba, che ha ricevuto in pegno dalla famiglia Zhang il controllo dell’Inter.

Suning non ha comunque intenzione di lasciare il controllo del club proprio ora, più che un acquirente il colosso cinese è alla ricerca di un socio: il primo obiettivo resta quello di assicurare subito 200 milioni di euro al club, tramite aumento di capitale. Per questo restano in corsa altri fondi, su tutti Eqt e l’accoppiata Fortress-Mubadala.

FUTURO INTER, SPUNTA UN NUOVO FONDO AMERICANO >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy