Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

BOLOGNA-INTER RINVIO

Covid, il direttore dell’AUSL di Bologna: “Difficile che si giochi, verso stop alle attività”

Covid, il direttore dell’AUSL di Bologna: “Difficile che si giochi, verso stop alle attività” - immagine 1

I nerazzurri sono però partiti per la sfida del Dall'Ara

Lorenzo Della Savia

Otto giocatori positivi nel Bologna e tre nell'Inter: il bilancio, alla vigilia di Bologna-Inter, è questo, a cui va aggiunto anche il fatto - non esattamente secondario - che l'Inter, per la trasferta bolognese, sarebbe già partita da qualche minuto. Nel mentre, sulla situazione attorno alla partita e alla prossima giornata in Serie A, tira brutta aria: e questo non solo perché le ASL di Torino e Udine - citiamo alcuni esempi - ha bloccato rispettivamente il Torino e l'Udinese (impedendo alle due squadre le trasferte a Bergamo e a Firenze) o perché la Salernitana ha un numero di positivi addirittura in doppia cifra e metà squadre saranno costrette a giocare con metà Primavera.

Covid, il direttore dell’AUSL di Bologna: “Difficile che si giochi, verso stop alle attività”- immagine 2

C'è infatti da aggiungere che il direttore dell'AUSL di Bologna, Paolo Bordon, ha fatto intendere che Bologna-Inter potrebbe addirittura saltare. Le parole di Bordon vengono riportate dall'edizione bolognese del sito de la Repubblica, e sono di questo tenore: "Difficile che si giochi - sono le parole del direttore dell'autorità sanitaria - Si va verso uno stop dell'attività agonistica". Del resto, tra gli altri, la Serie D ha già comunicato la sospensione del campionato sino al 23 gennaio, e decisioni analoghe sono in predicato di essere adottate in molti campionati delle varie Regioni. Ora si attende la decisione sulla Serie A e su Bologna-Inter: la situazione, ovviamente, è in continua evoluzione.