Bonolis: “Conte parla di un problema oggettivo. Non fa piacere lavorare con questa pressione”

Bonolis: “Conte parla di un problema oggettivo. Non fa piacere lavorare con questa pressione”

Il noto conduttore televisivo interviene dopo la vittoria sul Brescia

di Antonio Siragusano

Con la vittoria di ieri sera sul difficile campo del Brescia, in attesa del match di questa sera della Juventus contro il Genoa, l’Inter di Antonio Conte è riuscita a ritrovare la vetta della classifica. Nonostante ciò, il tecnico leccese nel post partita non è comunque apparso sereno, sulla falsa riga delle parole rilasciate dopo il pareggio con il Parma. I problemi della rosa iniziano a farsi sempre più evidenti e i tanti impegni in così poco tempo di certo non giocano a favore. Intervenuto sulle frequenze di Radio Sportiva, ecco l’idea che si è fatto il conduttore interista Paolo Bonolis.

CONTE: “La sua è una constatazione oggettiva di un problema che deve affrontare. Non fa piacere lavorare con questo tipo di pressione, gli infortuni presuppongono un impegno costante da parte di chi viene utilizzato. Sette partite in 21 giorni sono un impegno molto gravoso. E’ costretto a dare il meglio con una pressione che può compromettere la qualità del suo lavoro”.
ROSA INTER: “I giocatori numericamente ci sono, ma se alcuni sono titolari che guadagno molto e altri riserve che percepiscono meno un motivo c’è. La qualità è differente. Il centrocampo ha dei problemi reali, soprattutto se si pensa al dispendio di energie che presuppone il gioco di Conte. E’ normale pagare dazio quando sei costretto ad abbassare l’intensità, ma lo è anche che l’allenatore si arrabbi per questa situazione”.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

ESCLUSIVA – Acquafresca: “Inter unica squadra che può togliere lo scudetto alla Juve. Lautaro e Lukaku si completano. Su Mourinho…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy