Canovi: “Inevitabile l’addio di Sabatini al gruppo Suning”

Canovi: “Inevitabile l’addio di Sabatini al gruppo Suning”

Il noto agente Fifa ha spiegato le motivazioni alla base di questa separazione

di saramolinari

L’agente Fifa Dario Canovi ai microfoni di tuttomercatoweb.com ha parlato dell’addio di Sabatini alla direzione sportiva del gruppo Suning: “Una decisione che non mi sorprende, onestamente. Quello di Sabatini era una ‘duplicazione’ di un incarico già esistente. Ausilio e Sabatini sono due persone intelligenti e responsabili, lavorare così a stretto contatto era complicato”

Un addio che cela un motivo ben definito: la mancanza di autonomia. A confermarlo lo stesso Canovi: “E’ vero, il suo spazio di manovra sul mercato era oggettivamente limitato e Sabatini è sempre stato abituato a lavorare in assoluta autonomia. E’ sempre stato il suo pregio ed il suo difetto, ma in passato ha sempre fatto bene proprio per questo motivo. E anche dalla Roma se ne andò perché la sua autonomia decisionale iniziava a venire meno. Io credo che l’Inter, proprio tramite Sabatini e Ausilio, abbia fatto un ottimo acquisto come Massara. Ecco, secondo me lui potrebbe fare quello che faceva Sabatini per il gruppo Suning lasciando ad Ausilio la direzione sportiva dell’Inter”.

Ufficiale – La tv di Suning annuncia: addio Sabatini

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

MAURO ICARDI, 100 GOL IN SERIE A E PER L’INTER È SOLO L’INIZIO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy