inter news

Che fine ha fatto? -Rene Khrin e una vita da mediano: dal Triplete al Castellòn, con Cambiasso come riferimento

Il centrocampista sloveno arrivò in nerazzurro nel 2007

Marco Accarino

"Campioni, meteore, mancate promesse e tanto altro: la storia dell’Inter è ricca di profili che, in un modo o nell’altro, hanno lasciato la propria impronta. Ogni squadra ha il suo Pelé brasiliano, ma non è escluso che possa avere anche il Pelé portoghese. La rubrica “Che fine ha fatto?” di Passioneinter.com rivela qual è stato il destino di chi è riuscito a lasciare la sua traccia e di chi invece è passato inosservato. Oggi è il turno di Rene Krhin.

"APPRODO ALL'INTER, ESORDIO E TRIPLETE - E' il gennaio del 2007 quando l'allora giovanissimo centrocampista sloveno firma per approdare all'Inter, partendo dal Maribor. Nel settore giovanile nerazzurro si distingue per la leadership e le qualità tecniche, divenendo così ben presto un punto di riferimento per i suoi compagni. Dopo aver vinto un Torneo di Viareggio nel 2008 viene convocato in prima squadra per il tour estivo del 2009: in panchina c'è José Mourinho. Il 13 settembre dello stesso anno esordisce in Serie A e pochi mesi dopo - il 1° novembre - esordisce da titolare in Inter-Livorno. Con 5 presenze complessive in quella stagione contribuisce alla vittoria del Triplete nerazzurro.

"BOLOGNA - Nell'estate del 2010 passa in compartecipazione al Bologna, dove diventa stabilmente membro della prima squadra ritagliandosi anche un ruolo da titolare negli schemi del club rossoblu. Qui trova anche il suo primo ed unico gol in Serie A: è l'11 marzo del 2012 e l'avversaria è la Lazio, nel match terminato 3-1 per la squadra bolognese. Solo un mese dopo subisce un grave infortunio al tendine d'achille che lo costringe a saltare sette mesi di attività agonistica. Al termine della stagione 2013-14 fa ritorno all'Inter, che risolve a suo favore la compartecipazione con il Bologna -formula  rinnovata e durata per ben 4 stagioni.

"INTER 2.0 - Il ritorno alla base parte con buoni propositi, con Krhin che sembra potersi ritagliare anche qui un buon posto all'interno degli schemi della squadra. Tuttavia però il tabellino a fine stagione parlerà solamente di cinque presenze - molte delle quali da subentrato a pochi minuti dalla fine dell'incontro - tra Europa League e Serie A.

"IL POST-NERAZZURRO - Nel gennaio del 2015 passa in prestito al Cordoba, dove trova maggior continuità totalizzando 14 presenze in metà stagione. Al termine del campionato la squadra retrocede e Krhin torna all'Inter per poco tempo prima di passare la Granada a titolo definitivo. Dopo l'esperienza in Spagna passa al Nantes, club che milita in Ligue 1, prima in prestito e poi a titolo definitivo. Non trovando la continuità sperata nel gennaio del 2021 decide di tornare in Spagna dove c'è la Segunda Divisione ed il Castellon ad attenderlo.

Potresti esserti perso