Di Caro (GdS): “Un anno di lavoro non ha portato nessun beneficio. Inter, è ancora però tutto nelle tue mani”

Di Caro (GdS): “Un anno di lavoro non ha portato nessun beneficio. Inter, è ancora però tutto nelle tue mani”

L’Inter chiamata a sfruttare il fattore San Siro contro l’Empoli all’ultima giornata per non mandare all’aria un’intera stagione

di Raffaele Caruso

Andrea Di Caro, sulle colonne de La Gazzetta dello Sport, dedica ampio spazio al brutto scivolone rimediato dall’Inter di Luciano Spalletti, battuta per 4-1 al San Paolo dal Napoli nel big match della 37esima giornata di Serie A.

Ecco le sue parole: “L’Inter ha messo insieme 13 punti nelle ultime 9 gare e non ha sfruttato il fattore San Siro dove ha giocato 5 partite: k.o. con la Lazio, pari con Atalanta, Roma e Juve, vittoria col Chievo. L’imbarcata desolante del San Paolo porta le lancette indietro di un anno: Spalletti si ritrova a dover conquistare la Champions all’ultima giornata. Una campagna acquisti celebrata e un anno in più di lavoro non hanno portato alcun beneficio. Nel calcio a stabilire conferme o rinnovi dei tecnici sono i risultati, il gioco, la personalità trasferita a un gruppo, la capacità di valorizzare una rosa, di costruire e non di distruggere. Null’altro. E in tutti questi aspetti il lavoro di quest’anno è stato deficitario. Tutto il resto – a partire dalla ricerca ossessiva di nemici che non esistono e la voglia di imbarcarsi in polemiche dannose – sono solo alibi che non servono. L’Inter ha ancora in mano il proprio destino: battendo il redivivo Empoli centrerà uno degli obiettivi stagionale, ma con una fatica imprevedibile . E il presentare Inter-Empoli «come una finale», già lo dimostra”.

Wanda Nara: “Icardi alla Juve? Non mettetegli in bocca cose che non ha detto”. Poi il battibecco sul rigore ed il chiarimento su Adani

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy