Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

INTER NEWS

Dionisi: “Contro il Milan risultato non scontato. Stadio pieno? Uno stimolo”

Dionisi: “Contro il Milan risultato non scontato. Stadio pieno? Uno stimolo” - immagine 1
L'allenatore del Sassuolo darà il massimo coi suoi ragazzi

Antonio Siragusano

Per centrare un miracolo che ad oggi sembra più un miraggio, l'Inter - nell'ultimo turno di campionato in programma domenica pomeriggio dalle 18.00 - dovrà per prima cosa battere la Sampdoria a San Siro e sperare che in contemporanea il Sassuolo faccia l'impresa al Mapei Stadium superando il Milan. Obiettivo sicuramente arduo per la formazione neroverde, ma che l'allenatore Alessio Dionisi cercherà di portare a termine con la massima professionalità, come garantito questa mattina sulle pagine de La Gazzetta dello Sport:

Alessio, avverte un po’ di scetticismo sulla prova del Sassuolo contro il Milan?

"Ci danno poche chances, me ne rendo conto. E un po’ lo capisco.Il Milan è la squadra migliore e ha fatto un filotto di risultati. I rossoneri meritano il primato e capisco che qualcuno, anzi tanti diano per scontata la loro vittoria contro di noi. Ma per il Sassuolo quel risultato non è affatto scontato. Non saremo uno sparring partner, questo è sicuro".

Lo stadio sarà pieno. Giocherete in trasferta pur essendo in casa, ma avete vinto a San Siro contro le milanesi e allo Stadium contro la Juve. Il pubblico può essere un fattore?

"Sì, ma anche a nostro favore. Contro la Juve, ad esempio, al Mapei Stadium c’era tanta gente e abbiamo giocato bene perdendo immeritatamente. Le tribune piene sono uno stimolo per i giocatori".

Il Sassuolo ha le armi per infastidire la difesa rossonera e il Milan ha le qualità per sfruttare le vostre lacune sulla trequarti di Consigli. Ci possiamo aspettare una partita aperta?

"Sono d’accordo con questa analisi. Noi non abbiamo nulla da perdere, ma abbiamo le qualità per metterli in difficoltà. Certo, per la prima volta sfidiamo una grande squadra che ha più motivazioni di noi. Però sappiamo cosa fare, sperando che basti. Noi cerchiamo sempre di imporre il gioco, ma se capita attacchiamo velocemente. Come il Milan, che negli spazi e nelle transizioni veloci può fare male a tutti".

Dionisi: “Contro il Milan risultato non scontato. Stadio pieno? Uno stimolo”- immagine 2

Non avere motivazioni di classifica fa giocare più sciolti o toglie attenzione?

"Spero la prima...A volte abbiamo pagato un calo di motivazioni. Dovremo approcciare bene la gara, perché il Milan sicuramente lo farà. Però noi non vogliamo sprecare l’occasione di dimostrare quanto siamo cresciuti. Spero che la partita sia un bello spot per il calcio italiano e che resti combattuta fino alla fine".

È vero che una squadra che si diverte a giocare sopperisce al calo di motivazioni?

"Sì. Però dobbiamo ricordarci che contro avversari più forti non si determina solo con la palla, ma anche senza. E sotto questo aspetto le motivazioni contano. Dovremo essere bravi a mettere pressione, a orientare se possibile la manovra avversaria. Se trascuri quella fase di gioco, finisce come a Napoli… (6-1, ndr). A volte nello stesso incontro facciamo due partite: una con la palla e una senza. E il gap è sensibile. Non basta la qualità, serve l’attitudine".

Lo sa che domenica sarà sotto gli occhi di tutti?

"È un orgoglio per noi. In un’ora sono stati venduti tutti i biglietti. La mia speranza è che il Sassuolo riesca a essere se stesso. È una bellissima vetrina e dobbiamo godercela facendo il massimo".

E se Pioli dovesse festeggiare lo scudetto a pochi passi da lei, cosa farà? Prenderà appunti per il futuro?

"Ahahahah… Lasciamo stare. Però stimo tantissimo Pioli, come allenatore e come uomo. Dopo la nostra vittoria di San Siro mi ha aspettato nel tunnel per farmi i complimenti. Grandissimo. Io non so se ci sarei riuscito, mi auguro di sì. Lui ha fatto un gesto splendido".

tutte le notizie di