Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Ferri non ci sta: “Assurdo non potersi allenare ad Appiano! Lautaro? Nessuno all’Inter è incedibile”

Il ragionamento dell'ex centrale nerazzurro non fa una piega

Antonio Siragusano

"E' assolutamente comprensibile lo sfogo che Riccardo Ferri ha affidato al suo intervento sulle frequenze di Radio Sportiva. L'ex difensore dell'Inter, infatti, ha ritenuto quasi inaccettabile la scelta di vietare con il nuovo DPCM ai calciatori l'accesso presso moderni centri sportivi come quello di Appiano Gentile, consentendo loro allo stesso tempo di poter correre in uno spazio ampio ma affollato come Parco Sempione a Milano. Senza considerare poi il rischio per gli stessi atleti di essere riconosciuti e accerchiati da eventuali tifosi nei loro pressi.

"Queste le dichiarazioni di Ferri: "E' assurdo poter andare al parco a correre ma non potersi allenare in un centro sportivo come per esempio quello di Appiano Gentile: magari poi ti trovi Lukaku a correre al Parco Sempione. I club hanno staff medici di alto livello che vogliono preservare la salute dei propri calciatori, poi è ovvio che sarà il comitato scientifico a dover decidere.

"LAUTARO - "Non c'è nessun giocatore incedibile, quando ci sono di mezzo certe cifre è impossibile trattenere qualsiasi giocatore. Lautaro è cresciuto molto da quando non c'è più Icardi e può crescere ancora: l'Inter lo cederà solo per migliorare il proprio organico, magari prendendo un paio di giocatori che possano alzare il tasso tecnico della squadra. Se il Barcellona dovesse presentarsi con tanti soldi e con una giusta contropartita sarebbe difficile dire di no, ma io spero che rimanga perchè lo ritengo uno dei migliori attaccanti al mondo. L'Inter ha una società molto ambiziosa, quando si parlava di Messi non ero meravigliato: se dovesse andare via Lautaro servirebbe un grande giocatore, e l'Inter potrebbe alzare l'asticella rispetto a Giroud, Mertens o Cavani"