Parla Callerström, vice presidente del fondo svedese: “Inter? Guardiamo tante imprese, lo sport è destinato a cresere”

Non solo Bc Partners: anche EQT è stata accostata all’Inter

di Antonio Siragusano
zhang inter

Sta attirando parecchio interesse in ambito finanziario negli ultimi tempo l’Inter, per via della ricerca di nuovi investitori da parte del gruppo Suning. In questo momento, come ripetuto negli ultimi giorni, in pole position sembra esserci il fondo di private equity Bc Partners, disposto a mettersi in affari per valorizzare il club nerazzurro. Ma attenzione anche ad altri gruppi accostati alla società interista, come per esempio il fondo svedese EQT. A tal proposito, intervistato su Fotbollskanalen, il vice presidente e COO del gruppo, Caspar Callerström, ha commentato le voci sull’Inter.

San Siro, Getty Images

Le sue parole: “Inter? Guardiamo a tante imprese. Ho l’articolo del Financial Times. Sfortunatamente non posso commentare le singole voci, ma posso dire questo: guardiamo a moltissime imprese, ma meno del 10% di esse sono di fatto investimenti per noi. Quindi potete fare voi stessi i conti sulla probabilità che accada. In generale, penso che se si guarda allo sport come industria dell’intrattenimento, continuerà a crescere. Abbiamo alcuni investimenti, per così dire, in società sottostanti, che forniscono tecnologie e altre cose. E’ uno sviluppo che crediamo continuerà, ma da lì passare a investire de facto nei club è un passo più lungo”.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy