GdS – Qualificazione compromessa? Da Mancini a Mourinho, quando l’Inter si prese gli ottavi partendo peggio

GdS – Qualificazione compromessa? Da Mancini a Mourinho, quando l’Inter si prese gli ottavi partendo peggio

La squadra nerazzurra è a tre punti di distanza dalla coppia Barcellona-Borussia Dormtund: gli ottavi sono ancora a portata

di Raffaele Caruso

L’Inter di Antonio Conte, nonostante la grande prova fornita ieri sera contro il Barcellona, è uscita dal Camp Nou con 0 punti e ora la strada nel girone F è letteralmente in salita. La squadra nerazzurra attualmente è a 3 lunghezze di distanza dal duo Barcellona-Borussia Dormtund, a pari punti con lo Slavia Praga. Qualificazione compromessa?

Certamente servirà un cambio di marcia, in termini di risultati, a partire dalla prossima partita ma i precedenti tengono accese e vive le speranze di qualificazione. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, nella stagione del Triplete l’Inter di Mourinho collezionò ben 3 pareggi nelle prime 3 giornate mentre fece addirittura peggio Mancini nel 2006 rimediando due sconfitte (contro Sporting CP e Bayern Monaco) nelle prime due giornate: in entrambi i casi però i nerazzurri riuscirono a strappare il pass per gli ottavi come seconda del girone.

Anche perché i precedenti dicono anche che un ottimo approccio non è sempre garanzia di qualificazione come nella stagione 2003-2004, quando l’Inter asfaltò in trasferta l’Arsenal 3-0 e battè in casa la Dinamo Kiev, prima di una lunga frenata fatta di due punti in quattro partite, con rovinoso 1-5 finale, in casa contro i Gunners. Basta riavvolgere il nastro ad un anno fa: Inter dopo due giornate a + 6 dal Tottenham, come è andata a finire lo ricordiamo tutti.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

Caressa su Barcellona-Inter: “Sconfitta immeritata per i nerazzurri. Il primo tempo…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy