I ricordi di Schelotto: “All’Inter per Stramaccioni, poi la nuova società mi ha cacciato”

L’ex calciatore nerazzurro racconta la sua esperienza vissuta a Milano, tra alti e bassi con i colori interisti

di Giuseppe Coppola

Ezequiel Schelotto si racconta. Intervistato dai microfoni di gianlucadimarzio.com, l’ex calciatore dell’Inter ha scelto di ricordare la sua esperienza vissuta in nerazzurro, tra le sue importanti della sua carriera e che è riuscita a segnare la sua avventura in Italia.

“Ho grande stima sia dei tifosi che di Moratti – racconta Schelotto – mentre la nuova società invece ha instaurato un nuovo ciclo e mi ha cacciato. Mi aveva portato Stramaccioni e, quando lo hanno esonerato, hanno mandato via anche i suoi giocatori. Non basta vestire la maglia dell’Inter per essere grandi, bisogna esserlo anche come persone aiutando chi ne ha più bisogno. A 23 anni ho firmato un quinquennale. Ho continuato per la mia strada e allo Sporting Lisbona ancora mi chiedono di tornare”. Questo il racconto di Ezequiel Schelotto, protagonista all’Inter con un gol storico nel derby di Milano, al centro di un’esperienza che tra alti e bassi lo ha visto al centro del progetto nerazzurro.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Inter eliminata dalla Coppa Italia: pagelle, approfondimenti ed analisi del match col Napoli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy