Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

INTER WOMEN – E’ Girelli show: la Juventus comanda. Due sconfitte, ma l’Inter è viva

Nuova puntata con la rubrica dedicata alla squadra femminile dell'Inter

Daniele Najjar

"Passo dopo passo. L'Inter Women raccoglie un'altra sconfitta, la seconda stagionale, nello stesso periodo in cui l'Inter maschile ha rimediato le prime due sconfitte con Barcellona e Juventus. E le sensazioni, con le dovute proporzioni per le differenze nelle due situazioni, sono molto simili: la squadra non ha molto da rimproverarsi, a fronte di due avversari oggettivamente, ad oggi, superiori nella testa e nelle capacità tecniche, come lo sono state Milan prima e Juventus poi. Le nerazzurre dal canto loro non si sono date vinte tanto facilmente, provando a mettere in difficoltà le due regine del campionato. E' da queste partite che bisogna trarre i giusti insegnamenti per migliorarsi, continuando il percorso di crescita.

LE FORMAZIONI

INTER - Marchitelli; Merlo, D'Adda, Auvinen, Quazzico (10'st Fracaros); Marinelli, Pandini, Alborghetti, Brustia (32'st Colombo ); Tarenzi, Goldoni (10'st Norton).

A disposizione: Aprile,Capucci, Baresi, Norton, Santi, Catelli, Vergani.

Allenatore: Attilio Sorbi.

JUVENTUS - Giuliani, Gama, Galli (23'st Caruso), Sikora, Cernoia, Rosucci, Aluko (34'st Staskova), Girelli, Boattin,  Pedersen (1'st Sousa Alves), Sembrant.

A disposizione: Basic, Tasselli,Hyyrynen, Panzeri, Staskova, Bragonzi, Bellucci.

Allenatore: Rita Guarino.

Arbitro: Carlo Rinaldi (sez. Bassano del Grappa)

Ammonite: 25' Quazzico, 25'st Auvinen

LA PARTITA

Partita giocata su ottimi ritmi su entrambi i fronti. Al 7' minuto uscita provvidenziale di Marchitelli sui piedi di Rosucci, che era pronta a tentare la conclusione a rete. Al 13′ ci prova Marinelli su una palla lavorata da Tarenzi, ma il tiro viene ribattuto dalla difesa avversaria. Occasione Juve al 17′: la protagonista del match Girelli libera Cernoia con un colpo di tacco, il suo tiro viene deviato sulla traversa da Marchitelli. Al 22′ si riaffaccia in avanti l'Inter, ma il tiro di Marinelli da posizione defilata termina fra le braccia di Giuliani. Al 24' ecco il vantaggio ospite: Cernoia da destra la mette in mezzo bassa, Rosucci non devia sul primo tentativo, ma da terra colpisce la palla che, dopo la deviazione di Merlo, finisce in rete. Al 30′ ecco il raddoppio: cross di Sikora ancora da destra, Girelli devia di testa all'angolino. Sugli sviluppi di un calcio d'angolo ci prova Auvinen dalla lunga distanza, palla fuori di poco. Al 42' ancora lavoro di sponda di Tarenzi che libera Marinelli al tiro da fuori, la sua botta al volo finisce alta.

Bella seconda frazione l'Inter prova subito a reagire con l'uno-due Pandini-Goldoni-Pandini: il tiro della 18 è debole sul portiere. al 65' una discesa di Sousa Alves la fa arrivare al tiro dal lato sinistro dell'area, ma la palla esce. All'89′ ecco il terzo gol: Girelli ne salta due con un sombrero, la mette in mezzo per Cernoia, che non sbaglia e segna il 3-0 con un tiro sotto la traversa da poco oltre l'area piccola.

LA MIGLIORE

Quando c'è da lottare, Martina Brustia è in prima linea, e lo fa abbinando quantità e buona qualità. La numero 8 non si fa intimorire di fronte al centrocampo bianconero ed è l'ultima a mollare nello 0-3 maturato domenica. L'assenza di Alice Regazzoli in mezzo si sente, ma Brustia vende cara la pelle, provando anche a far ripartire la squadra con qualche strappo per riportare la palla nella metà campo avversaria.

PROSSIMO AVVERSARIO E CLASSIFICA

a