Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Inter-Fiorentina, Iachini (Dazn): “Anche un pareggio ci sarebbe stato stretto. Ribery era troppo stanco: un cambio obbligato”

Le dichiarazioni del tecnico dei toscani al termine della sfida di San Siro

Cesare Milanti

"Al termine della pirotecnica sconfitta ai danni dell'Inter per 4-3, Beppe Iachini ha parlato ai microfoni di Dazn.

"Ecco, quindi, le dichiarazioni di Iachini: "Siamo venuti a giocarci questa partita con la mentalità giusta. Abbiamo avuto occasioni per poter fare il secondo ma non ci siamo riusciti e se concedi opportunità all'Inter ha giocatori importanti e ti purga. Abbiamo avuto l'occasione per fare il 4-2 e non ci siamo riusciti. Con qualche ingenuità commessa abbiamo perso questa partita, anche se un pareggio ci stava sicuramente stretto per le occasioni create. Peccato. Bonaventura è arrivato senza condizione e stiamo cercando di farlo adattare, non possiamo cercare di rischiarlo. Ribery aveva tirato per tanto tempo e mi sembrava giusto farlo riposare: i cambi sono dettati da una fatica che i ragazzi avevano prodotto, è normale che qualcosa poi devi cambiare. Abbiamo tre attaccanti molto giovani, quindi è chiaro che dobbiamo valutare di volta in volta lo sviluppo della gara: che si sbagli qualcosa dobbiamo metterlo in preventivo. Mi è sembrato che Kouame fosse il più in forma: ha fatto due buone gare e stiamo cercando di portarlo alla condizione ottimale dopo l'infortunio. Al contempo bisogna portare a condizione ottimale tutti e con il passare del tempo capirà chi sta meglio. L'importante è far crescere tutti, da loro ci aspettiamo una maturazione veloce".

"Poi, sull'errore di Vlahovic: "Un peccato quell'errore, ha pagato dazio a livello psicologico: è uscito dalla partita dopo quell'errore ed ha sbagliato. Succedono errori di questo tipo, ma è importante rimanere concentrato. Fa parte della crescita di questi ragazzi, con il lavoro dobbiamo insistere e far sì che crescano in fretta".