Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Inter-Getafe, Bergomi: “Eriksen può essere decisivo anche a partita in corso in questa coppa”

Lo "zio" non si sbilancia sulle possibilità nerazzurre di vincere il prestigioso trofeo europeo

Pietro Magnani

"Beppe Bergomi, ex capitano e leggenda dell'Inter, negli studi di Sky Sport ha analizzando anche le possibilità nerazzurre in Europa League.

"Ecco le sue parole dello "zio": "Sono incuriosito di come giocheranno le squadra che vengono da una lunga sosta, come quelle tedesche. Questa incertezza non riesco ad inquadrarla bene, sono molto curioso. I valori potrebbero essere differenti di quanto preventivato, nel bene e nel male. Ora però non ci sono alibi, si deve provare a vincerla, non ci sono rotazioni da fare".

""Il centrocampo nerazzurro ha patito molti infortuni, soprattutto Sensi, ma bene o male tutti si sono fermati, non sono mai stati tutti a disposizione. Ha deciso di tornare al centrocampo a 5 dopo aver cercato in tutti i modi di inserire Eriksen dietro le punte. Io lo avevo già capito, conoscendo il modo di giocare di Conte. Se l'Inter va avanti la sua qualità diventa utile anche a partita in corso, può fare la differenza in questa competizione così ravvicinata".

""L'Inter ha più qualità, ma deve stare attenta, la partita secca mette pressione, così come i favori del pronostico e l'eventualità di poter vincere la coppa. Non bisogna abbassare la guardia. Lukaku è il giocatore più dominante in questa Inter ed è fondamentale. Determinati giocatori devono giocare per forza, spaccano il campionato. Anche se forse l'Inter giocava più bene senza di lui, palla a terra".

""Conte non ha torto, vuole cambiare mentalità all'interno della società, proteggendo i propri ragazzi. Io l'ho vissuto da giocatore, ho visto che l'Inter a volte, a livello societario, è una bandiera in balia del vento rispetto a Juventus e Milan. Da sempre. E il mister fa bene a spronare tutti a cambiare le cose, per rinforzare tutto l'organigramma".