Inzaghi: “La Lazio deve chiudere l’anno con un risultato positivo, ma Pioli è un’arma in più per l’Inter”

Inzaghi: “La Lazio deve chiudere l’anno con un risultato positivo, ma Pioli è un’arma in più per l’Inter”

Le dichiarazioni di Simone Inzaghi nella conferenza stampa di vigilia della sfida contro l’Inter di Stefano Pioli

di Alessandro Farina
convocati lazio

Simone Inzaghi affronterà Stefano Pioli, il tecnico da cui ha ereditato la panchina della Lazio. Il tecnico biancoceleste ha parlato poco fa nella conferenza stampa di vigilia, partendo dalle speranze per il match di domani sera:“Vorrei chiudere l’anno con un risultato positivo, è normale. Affrontiamo una grande squadra, che ha investito tanto sul mercato. Ha avuto qualche problema, ha un ottimo allenatore che conosco bene e che ha dato già un segnale alla squadra. Vogliamo chiudere nel migliore dei modi”.

Poi Inziaghi risponde a due domande sui singoli giocatori, Radu e Keita: “Radu è affaticato, siamo riusciti a fare un po’ di allenamento. Abbiamo preferito non rischiarlo, vedremo domani mattina. Ho ancora più di 24 ore per decidere la formazione. Vedremo domani. Valuteremo anche Keita. Stamattina ha fatto l’allenamento nel migliore dei modi. Ma conta l’interpretazione”.

Inzaghi parla poi dei rischi di affrontare un allenatore che conosce bene la squadra: “Pioli è un’arma in più per l’Inter, ci conosce bene, compreso il sottoscritto. L’Inter ha ottimi giocatori, stanno trovando certezze e risultati, hanno una rosa lunga. Dovremo essere pronti.”

Infine il tecnico della lazio pensa che l’Inter possa rientrare nella lotta per la Champions: “Penso di sì, è costruita per arrivare tra le prime tre. È una squadra blasonata, a causa dell’Europa League e qualche infortunio ha perso terreno, ma ora con Pioli sarà una nostra concorrente”.

Clicca QUI per tutte le news sulla Lazio

GABIGOL A LEZIONE DI ITALIANO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy