Inter-Parma, Conte (Sky): “Ora non sono tranquillo, la rosa è ridotta al minimo. Mercato? Dobbiamo fare delle valutazioni…”

Inter-Parma, Conte (Sky): “Ora non sono tranquillo, la rosa è ridotta al minimo. Mercato? Dobbiamo fare delle valutazioni…”

Il tecnico nerazzurro commenta così il pareggio interno contro i ducali

di Simone Frizza, @simon29_

Nonostante la buona prestazione dei suoi ragazzi, Antonio Conte è costretto a commentare un pareggio per 2-2 dei suoi ragazzi contro il Parma. Ecco le sue parole ai microfoni di Sky.

Occasione mancata – “Noi dobbiamo pensare a noi stessi senza guardare gli altri. Nel primo tempo non abbiamo giocato bene sotto tutti i punti di vista, il Parma è stato bravo e noi li abbiamo facilitati anche perché i due gol che abbiamo concesso sono state nostre disattenzioni. Nel secondo tempo abbiamo giocato meglio, penso che alla fine meritassimo di vincere. Primo tempo a favore del Parma, secondo a favore nostro. Detto questo posso dire poco ai ragazzi, anche perché questa è la terza partita che facciamo in sei giorni e bene o male stanno giocando gli stessi per via di piccoli o grandi problemi. Avremo sicuramente delle difficoltà, non sono sereno da questo punto di vista. Oggi De Vrij aveva un problema e l’abbiamo rischiato a partita in corso, lo stesso Asamoah aveva un fastidio al ginocchio. Diventa difficile tenere un ritmo simile con una rosa ridotta ai minimi termini, quindi non mi sento neanche di dire qualcosa ai miei ragazzi”.

Stanchezza mentale – “Sicuramente giocare ogni tre giorni e sempre gli stessi comporta un dispendio di energie sia fisiche che nervose. Ora dobbiamo fare delle valutazioni insieme alla società per capire dove si può fare meglio, perché comunque io un po’ preoccupato lo sono perché siamo solo alla terza partita e ne abbiamo altre quattro nel giro di 12 giorni. Non sarà semplice, anche se tutto fa parte di un percorso sia della squadra che della società”.

Mercato – “Sicuramente bisogna cercare di tirare fuori il meglio da tutte le situazioni, noi stiamo cercando di fare questo. È inevitabile che stiamo puntando in maniera forte su calciatori giovani come Bastoni o lo stesso Esposito, che l’anno scorso non era titolare fisso neanche in Primavera. Ci vuole tempo, anche perché altrimenti rischieremmo di sbagliare anche nella formazione di questi ragazzi. Bisogna avere pazienza, ma al tempo stesso un po’ preoccupato lo sono perché devono giocare sempre gli stessi ed il rischio infortunio è anche alto. Ora è giusto fermarsi un attimo e fare delle valutazioni attente per capire dove possiamo migliorare. L’Inter è una squadra importante che non si può permettere di partecipare solamente, deve dare un’impronta e provare a vincere ogni volta. A me in questo periodo riesce molto difficile dire qualcosa ai ragazzi perché stanno dando il 200%. Faremo 1-2 cambi per ogni partita, non di più perché non possiamo”.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

Le PAGELLE di Inter-Parma: Candreva ancora decisivo, Lukaku si salva solo per il gol. Male Brozovic e Godin

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy