Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

INTER RINNOVI DIRIGENTI

Inter, autunno caldo anche per i rinnovi dei dirigenti. Marotta, Ausilio e gli altri: il punto

Beppe Marotta (via Getty Images)

Conferma in vista per tutti, ma serve il via libera da Nanchino

Lorenzo Della Savia

L'estate è stata una prova del fuoco da cui Marotta e Ausilio (soprattutto, ma anche il resto della dirigenza nerazzurra) è uscito tutto sommato indenne: oggi, sul tavolo, i dossier caldi sono altri, e riguardano i rinnovi dei giocatori-chiave di quest'Inter (leggi Lautaro Martinez, Barella, Brozovic, de Vrij e Skriniar), ma anche i rinnovi di chi - quegli stessi rinnovi - dovrebbe proporli. Sì, perché l'autunno interista sarà caldo anche sul fronte dei prolungamenti contrattuali della dirigenza, con quei contratti di Marotta, Ausilio e Baccin che vanno in scadenza nel 2022 e che urgono di essere prolungati: un naturale prolungamento di un progetto sportivo su cui, però, Zhang dovrà fare chiarezza.

Ufficiosamente, infatti, i dirigenti interisti - dopo uno Scudetto vinto e un mercato condotto a testa alta nonostante le varie difficoltà - sono confermatissimi: ma manca sempre l'ok definitivo, manca sempre il segnale giusto da Nanchino che dia il via libera alla formalizzazione dei nuovi accordi. Zhang potrebbe tornare a Milano nel corso dell'autunno, e se non sarà un redde rationem poco ci mancherà: soprattutto perché, dopo le difficoltà estive, occorrerà capire quali saranno i piani di Suning per l'Inter, quanto il progetto possa ancora evolvere e - soprattutto - se ci sia l'intenzione di evolverlo. Senza di che, beninteso, Marotta potrebbe anche cercare la fuoriuscita. Quanto agli altri dirigenti, invece, è da vedere.

tutte le notizie di