Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

INTER NEWS

Inter-Roma, Inzaghi in conferenza: “Bologna? Avrei voluto giocare quando si doveva”

Le parole del tecnico nerazzurro

Pietro Magnani

Giornata di vigilia per Inter-Roma, scoglio sulla carta più arduo da qui alla fine del campionato per i nerazzurri. L'allenatore nerazzurro Simone Inzaghi si presenta in conferenza stampa alle 12.30 per rispondere alle domande dei giornalisti. PassioneInter, come di consueto, vi riporta le sue dichiarazioni in formato testuale aggiornate minuto per minuto.

CHE PARTITA SI ASPETTA -"Sappiamo che affrontiamo una delle squadre più forti del campionato, in un ottimo momento e allenata da un grande allenatore. Dovremo affrontarla con grandissima attenzione sapendo che per noi è molto importante".

CORREA -"I giocatori han fatto un'ottima partita tutti, non solo Joaquin. Adesso abbiamo ancora l'allenamento di oggi e dovrò valutare lo stato di forma di ogni giocatore. Ho tutti disponibili a parte Vidal che ha preso una brutta distorsione alla caviglia. Domani mattina deciderò la formazione".

PESO DELLA GARA - "La vittoria nel Derby ci ha dato grande convinzione e ci ha dato la possibilità di fare un'altra finale. Abbiamo raccolto meno di quanto potevamo raccogliere e ora siamo tutti lì. Dobbiamo fare un finale di campionato nel migliore dei modi".

COSA SERVE PER VINCERE - "Dovremo rimanere tranquilli e sereni. Abbiamo tante partite ravvicinate e dovremo pensarci gara per gara. Il Derby va lasciato alle spalle, domani abbiamo una partita difficile contro la Roma. Dovremo fare una gara di corsa e determinazione. E da qui alla fine troveremo tutte squadre che potranno crearci difficoltà".

ROMA, BOLOGNA E UDINESE- "Avendo questi impegni sarà una settimana importantissima in ottica Scudetto. Dovremo essere molto lucidi del preparare così tante partite in una sola settimana. Non è la prima volta però in stagione e dovremo essere brasi a prepararle, sapendo che ci aspettano 6 finali da qui alla fine".

GIOCARE TANTO AIUTA? - "Sicuramente giocare due partite in più degli altri non sarà negativo perché ci giocheremo anche una finale. Chiaramente la partita col Bologna volevamo giocarla quando si doveva, e adesso si è accavallata in questo finale di stagione. Ho la fortuna di avere giocatori che sanno come affrontare determinate partite".

JUVE-INTER DECISIVA -"Non credo sia stata decisiva sinceramente. Per me i ragazzi stanno facendo un grande lavoro dall'8 luglio e abbiamo alzato strada facendo le aspettative rispetto a quanto preventivato. Vogliamo finire questo mese nel migliore dei modi. L'augurio è di avere tutti i giocatori a disposizione così da avere scelta in queste partite ravvicinate".

TURNOVER A CENTROCAMPO - "Sappiamo che hanno giocato tanto, ma ho la fortuna di avere Vidal, Gagliardini e Vecino che sono giocatori che si allenano alla perfezione e sono disponibili a darci una mano. So che da qui alla fine potranno darci una grande mano. Spero che Arturo possa rientrare già da Bologna, ha lasciato una caviglia nel Derby mentre eravamo sul 3 a 0..."

POLEMICHE ARBITRALI - "La mia grandissima soddisfazione è quella di aver raggiungo un'altra finale. Quello che è successo non mi tocca. So che abbiamo una classe arbitrale tra le miglior d'Europa. Siamo fortunati rispetto ad altri paesi. Chiaramente tutti possono sbagliare, poi nell'arco di un campionato penso che gli episodi a favore e contrari si pareggino".

MODO PER FAR GIOCARE PERISIC E GOSENS INSIEME -"Ho la fortuna di allenare entrambi, sono due grandissimi giocatori che sono in grandi condizioni. Li ho già fatti giocare insieme contro il Verona, eventualmente potrei anche mettere Ivan a destra, ma ho Dumfries e Darmian che stanno facendo un grande campionato. Da allenatore sono felice di avere tanta abbondanza e di poter scegliere chi schierare tra Perisic e Gosens".

tutte le notizie di