Parla Moratti: “Triplete? All’epoca non festeggiammo abbastanza!”

di

Intervista Moratti: direttamente dal sito ufficiale della società, inter.it, ecco tutte le dichiarazioni del Presidente onorario Massimo Moratti, al termine dell’Assemblea dei soci, tenutasi stamattina al Westin Palace.

Derby: all’andata vinse l’Inter. Chi arriva meglio a questa sfida? “Il Milan ha avuto un periodo molto buono, a parte l’ultima partita che era con la Roma, quindi è in crescita. Seedorf mi sembra che abbia fatto un buon lavoro, visto da fuori. Noi siamo in un momento in cui stiamo giocando anche bene, per quello dovrebbe venire fuori un bellissimo derby“.

Si profila ancora una stagione con Mazzarri, l’ha detto ieri anche Thohir, non ci sono più dubbi su questo. “Questo deve chiederlo a qualcun altro però mi sembra che non ci siano dubbi”.

Che Inter sta nascendo con questo progetto di internazionalizzazione che ha voluto lei e che Thohir porta avanti? Che cosa sta cambiando? “Da un punto di vista calcistico mi sembra che cambi poco, c’è sempre l’ambizione di fare una bella squadra. Ogni anno c’è sempre da completare quello che pensavi di aver già completato precedentemente e quindi comprare nuovi giocatori in certe posizioni, e credo si stiano già muovendo in questo senso. Per il resto è un normale passaggio di proprietà dove a fronte di una persona che garantiva tutto, adesso ci sono delle società, la stessa Inter garantisce. Niente di più di un normale passaggio di proprietà, dove ci sono obiettivi e progetti che spero vengano realizzati, che sarebbero molto interessanti”. E’ l’ultimo derby per Zanetti, che rischia però di non avere una festa. Cosa pensa di una cosa e dell’altra? “So che è molto stimato, credo che ci sia l’accordo anche per il futuro della sua persona. C’è il tempo e tutto quello che è necessario per esaltare la storia di Zanetti nell’Inter come calciatore e così come tutti quelli che hanno vinto il Triplete, credo sia il caso, a settembre, a ottobre di organizzare una partita per tutti loro, al tempo non eravamo riusciti a festeggiare abbastanza”. Uno di questi è Milito che ha fatto proprio la storia dell’Inter, 4 gol del Triplete. Forse nessuno nella storia calcio è riuscito a firmare tre successi per una squadra. C’è un pensiero per lui? Milito è aperto, chiaro, lo conosce benissimo. Sarà eterna la gratitudine di tutti gli interisti, l’affetto per lui, Milito è questo, rimane il personaggio che su tre partite ha segnato sempre lui e ci ha fatto vincere tutto“.

Mourinho va in finale di Champions? Tutti con lui!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy