Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

Inzaghi Inter

GdS – Con Nandez quella di Inzaghi sarà l’Inter dei Jolly

Simone Inzaghi (via Getty Images)

In nerazzurro il neo tecnico trova le caratteristiche che preferisce

Pietro Magnani

L'Inter di Inzaghi, con il probabilissimo arrivo di Nandez, inizia a prendere concretamente forma. Nonostante l'addio doloroso ad Hakimi, l'ossatura è rimasta competitiva per i nerazzurri, che hanno aggiunto Calhanoglu (a zero) e stanno per accaparrarsi il centrocampista uruguagio del Cagliari. Come sottolineato anche da La Gazzetta dello Sport, proprio l'ultimo acquisto incarnerebbe perfettamente lo spirito del neo tecnico Simone Inzaghi

L'ex allenatore della Lazio infatti è diventato maestro nel fare di necessità virtù. In biancoceleste spesso e volentieri le finestre di mercato erano tutt'altro che ricche e bisognava sfruttare ciò che si aveva a disposizione e all'occorrenza sperimentare. Anche in nerazzurro, viste le attuali ristrettezze economiche che impediscono investimenti fuori dall'ordinario, bisognerà spremere il massimo dall'attuale rosa e dai nuovi innesti. Ecco perché, nella propria esperienza di allenatore, Inzaghi ha iniziato a prediligere i calciatori jolly, ossia quelli in grado di ricoprire con ottimi risultati più ruoli.

 Matteo Darmian (via Getty Images)

All'Olimpico il suo "soldatino" era Parolo, impiegato in almeno 4-5 ruoli differenti, ma anche Luis Alberto e Marusic erano in grado di agire in più zone del campo. E anche all'Inter potrà proseguire la tradizione. Ad Appiano infatti ha trovato Darmian, rivelazione della scorsa stagione e in grado di giocare a destra, a sinistra o anche come difensore centrale, D'Ambrosio, jolly difensivo spesso sottovalutato, Calhanoglu e il figliol prodigo Dimarco, rivelazione della preparazione estiva.

E in questo folto gruppo di polivalenti, Nandez può calzare a pennello. Il probabilissimo nuovo acquisto infatti, è nato come mezzala votata al contenimento, per poi evolversi in laterale destro di spinta e, all'occorrenza, giocare anche a sinistra. Insomma la direzione della nuova Inter targata Inzaghi pare evidente: squadra cangiante, camaleontica, con posizioni interscambiabili per sfruttare le caratteristiche dei jolly e prendere di sorpresa gli avversari.

tutte le notizie di