Jonathan: “Siamo da scudetto! Zanetti e Mazzarri mi hanno aiutato”

di

In un’Inter che gira, vince e convince, Jonathan sta finalmente trovando spazio e continuità al punto di essere addirittura rimpianto per l’assenza nel big match con la Roma. Nessuno se lo sarebbe aspettato fino a pochi mesi fa e per questo il terzino brasiliano ringrazia due persone in particolare: “All’inizio è stato difficile. Ero nuovo e con i cambi in panchina da Gasperini a Ranieri e Stramaccioni non riuscivo a trovare continuità. Zanetti è stato sempre una brava persona. Una volta mi vide triste e mi disse che prima o poi sarebbe arrivato il mio momento, poi non molto tempo fa venne da me e mi disse ‘Hai visto? Hai combattuto per tutto questo e ora stai raccogliendo i frutti perché non ti sei mai scoraggiato, hai lavorato duro rispettando tutti’. Mazzarri mi disse che conosceva il mio potenziale e che mi avrebbe dato fiducia. Ora sento la sua fiducia e sto giocando con continuità”.

Il terzino brasiliano, poi, prosegue: “Siamo partiti bene come l’anno scorso, ma non dobbiamo finire come l’ultima stagione. Crediamo che questa squadra si consoliderà nel corso del campionato. Scudetto? E’ presto per parlarne. Noi cerchiamo sempre la vittoria e penso potremo lottare fino alla fine per il titolo. L’Inter è senza dubbio tra le migliori squadre del campionato. Alla nazionale ora non ci penso. Sarebbe un sogno, ma so che Scolari mi conosce e segue tutti i campionati. Se mi chiamerà sarò pronto. Thohir? Abbiamo avuto una conversazione con il presidente. Siamo tranquilli” queste le parole rilasciate a Estadao.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy