Lautaro Martinez carica l’ambiente: “Voglio il mio primo trofeo con l’Inter! Sarò sempre grato a mister Conte”

Il Toro nerazzurro non vede l’ora di scendere in campo

di Simone Frizza, @simon29_

A due giorni dalla finale di Europa League contro il Siviglia, Lautaro Martinez ha caricato l’ambiente direttamente ai microfoni della UEFA. Ecco le sue dichiarazioni.

Europa League – “Sono molto contento perché siamo molto vicini al raggiungimento di uno dei nostri obiettivi. Speriamo che la nostra ultima partita della stagione sia una grande giornata e ci permetta di riportare il trofeo in Italia. È stato fantastico giocare l’Europa League in Germania. È stato un anno molto difficile per tutti, ma in realtà siamo molto contenti di ciò che abbiamo ottenuto in questa stagione. Siamo cresciuti molto ed ora siamo molto concentrati, molto coinvolti in ciò che abbiamo davanti a noi. Ci stiamo preparando davvero bene”.

Mentalità – “Penso che la personalità della squadra e l’etica del lavoro quotidiano abbiano dimostrato che l’Inter sta crescendo come squadra e si sta costruendo per fare grandi cose. E, personalmente, voglio vincere il mio primo titolo con l’Inter, sarebbe molto speciale. È la prima finale per me: potrebbe rappresentare il primo trofeo della mia carriera. Come squadra stiamo maturando, all’inizio della stagione ci siamo dati degli obiettivi. In Serie A eravamo vicini alla vittoria, ma è stata anche una stagione difficile per tutti. Sinceramente però siamo soddisfatti, forse con un po’ di amaro in bocca per aver chiuso solo un punto dietro la Juventus. Ma ora stiamo dimostrando che siamo cresciuti, che siamo molto uniti come gruppo. E questo è importante per il futuro”.

Conte – “Gli sarò sempre grato perché appena arrivato all’Inter mi ha chiamato, quando ero in vacanza dopo la Copa America. È un allenatore che si fida di me e questo mi ha aiutato a crescere. Ha aiutato a cambiare anche la mia mentalità e quella del gruppo, e questo è molto importante per noi dell’Inter. Speriamo di poter continuare su questa strada”.

Siviglia – “Mi aspetto un avversario tosto, che pressa e gioca un grande calcio. Per queste qualità sono arrivati ​​in finale. Dobbiamo studiare, allenarci e prepararci come abbiamo fatto in ogni partita in modo da poter fermare le cose che riescono a fare bene e contrastarle per trarne vantaggio. Il Siviglia ha raggiunto molte finali e c’è una spiegazione per questi risultati. Significa che è una squadra seria, una squadra che gioca bene a calcio. Noi siamo principalmente concentrati su noi stessi, però staremo attenti anche a quello che possono fare loro. Siamo concentrati sul nostro lavoro, siamo concentrati sull’Inter, su cosa significa essere arrivati ​​in finale dopo tanto tempo e su cosa può significare alzare un trofeo in questo momento. Abbiamo la possibilità di farlo e giocheremo come dobbiamo”.

>>>Iscriviti al canale YouTube! Parla con noi ogni giorno in Diretta alle 19<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy