Lippi: “Juventus superiore, Inter bene solo per 45′. Stop al campionato? Il governo prenda una decisione”

L’ex tecnico bianconero in diretta radiofonica

di Antonio Siragusano

Intervenuto questa mattina sulle frequenze di Radio Anch’Io Sport, Marcello Lippi ha commentato brevemente quanto visto ieri sera in televisione nel match vinto dalla Juventus ed Inter. Gran parte del suo commento, invece, è stata riservata alla possibilità di stoppare il campionato in Serie A nel consiglio straordinario di Lega fissato per la giornata di domani, tenendo conto pure di quella che sarà la linea dell’Uefa per le coppe europee. Le sue parole:

DERBY D’ITALIA – “La Juventus ha fatto una buona partita, anche l’Inter ha tenuto il campo con personalità nel primo tempo, ma con meno qualità rispetto alla Juve. Al di là di tutto, i bianconeri hanno fatto una buona partita, la Juve è sempre stata forte e così è stato ieri sera, è stata superiore all’Inter”.

STOP CAMPIONATO – “C’è sempre grande confusione intorno a queste cose, ognuno pensa ai propri interessi. Il governo deve ordinare, fa delle leggi e le deve fare rispettare. In questo momento credo che sia questa la cosa sbagliata. Se avessi giocato ieri? Ci sono degli allenatori che giustamente hanno detto che in un momento così difficile non sarebbe giusto negare due ore di svago a chi soffre, altri la pensano al contrario. Fermare il campionato significa far fermare le squadre, non si deve più allenare nessuno altrimenti non ha senso. Mio parere? Non conta, ci sono persone che devono decidere. Ho sentito dire che i calciatori non dovrebbero abbracciarsi dopo un gol, ma come si fa a dire una cosa del genere? Chi dice queste cose non conosce la realtà. Stiamo vivendo una situazione impensabile, tutti devono fare la loro parte. Ho visto in tanti posti un sacco di gente che è andata in giro, ma non è quello che ha raccomandato il governo”.

EUROPA – “Europeo? Ci si fanno tante domande. Che entri in vallo la Comunità Europea e prenda una decisione, tutti i paesi sono in ballo. Se non c’è ancora una decisione generale dell’Uefa, l’Atalanta dovrà andare a giocare in Champions. Capisco il tifoso che si rammarica a vedere Juventus-Inter senza pubblico. Se si dovesse fermare il campionato e si dovesse creare il presupposto per riprenderlo successivamente, il campionato dovrebbe essere invalidato. Auguriamoci che si risolva la situazione e che questo virus rompa le scatole in altre galassie. Auguriamoci che lo stop duri solo 15 giorni e che Mancini abbia il tempo necessario per preparare l’Europeo”.

CINA – “Ho vissuto 8 anni lì con persone di grande serietà ed impegno. Mi hanno trattato benissimo, ero già via quando è scattato questo pandemonio. Stanno cercando di risolvere come sempre con grande determinazione. Ieri leggevo di persone in Italia che sono scappate dalle zone rosse e sono state solamente rimproverate, lì invece vengono giustiziate”.

LOTTA SCUDETTO – “La Lazio può ancora competere, ha dimostrato su tutti i profili di potercela fare. Ha giocatori fortissimi, ci deve pensare assolutamente. Ma ci deve pensare anche l’Inter, se vince la partita da recuperare sono sei punti. Conte ha ammesso in questo momento che c’è molta differenza con la Juventus, ma anche l’Inter ha fatto due terzi di campionato ad alto livello”.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Juventus-Inter: analisi, pagelle e commenti. Born Inter: 112 anni nerazzurri

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy