Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Cruz: “L’Inter è in grado di tenere Lautaro. Triplete? Moratti e Mourinho mi volevano, ma ho fatto delle scelte”

L’ex attaccante dell'Inter ospite d’onore a #CasaSkySport

Giovanni Ragosa

Negli studi di Sky, insieme all’ex compagno all’Inter, Esteban Cambiasso, Julio Cruz ha risposto alle tante domande dei tifosi per lui e ha svelato vari aneddoti legati al suo passato in maglia nerazzurra. Queste le sue dichiarazioni durante #CasaSkySport.  "Mio figlio gioca nel Banfield, nascerà un'altra storia di Cruz calciatore. Mi auguro possa giocare in Italia in futuro."

SCOMPARSA DI GAZZONI FRASCARA–“E' stato una bravissima persona e un grande presidente. Il mio pensiero va alla famiglia e al Bologna”.

RICORDI -"Ho tanta nostalgia dell'Italia. Oggi parliamo di calcio, ma la realtà è che la vita cambierà per tanto tempo a causa del virus. Venivo dall'Olanda, Bologna rappresenta la porta per il mio arrivo in Italia. Non conoscevo la storia, era bellissima. Andavamo in ritiro e dallo stadio erano 15 minuti in bus: vedevo tanta gente sosteneci e quando entravamo in campo era tutto diverso. Ricordo benissimo Oreste Cinquini, colui che mi ha portato in Emilia."

GOL ALLA JUVENTUS - "Quello che ho sentito di più è la punizione al Delle Alpi. Nessuno si aspettava quel tiro, l'Inter non vinceva da 11 anni."

CLAN DI ARGENTINI -"L'aiuto maggiore è stato per la lingua. Ci sono tante cose da ricordare, abbiamo lavorato tanto. In tanti criticavano Moratti per i troppi sudamericani perchè con gli argentini non si vinceva. Lui è stato molto orgoglioso di noi, anche quando l'unico italiano era Toldo. E quando ha iniziato a vincere tutto è cambiato."

"LAUTARO -  "Spero non vada via, è un grandissimo giocatore. L'Inter è in grado di poter trattenerlo, non vedo altri giocatori da affiancare a Lukaku. E' molto giovane, mi auguro che possa essere il centravanti dell'Argentina."

"MESSI -"E' difficile che possa lasciare Barcellona dopo tutto quello che ha fatto."

"DYBALA -"Sta facendo molto bene. Messi però è il numero uno al mondo, è molto difficile vederli giocare insieme. Può essere il dopo Messi in Nazionale"

"COMPAGNI PREFERITI - "All'Inter mi piaceva giocare tantissimo con Ibrahimovic, nonostante il fisico ci trovavamo benissimo. E' stato un anno con tanti gol. Ma anche Recoba era molto bravo."

"MONDIALE 2006 - "Avevamo una squadra fortissima. L'Italia aveva avuto Calciopoli, nessuno pensava vincesse. L'Argentina era favorita, ma il calcio è questo. Lippi è stato grandissimo."

"RAPPORTO CON CAMBIASSO -"Quando arrivavano gli argentini, con mia moglie cercavamo di dare una mano. Abbiamo vissuto tanto con lui, dentro e fuori dal campo."

"TRIPLETE MANCATO PER POCHI MESI -"Moratti voleva rimanessi. Non mi sentivo più parte della squadra, nonostante anche Mourinho mi voleva. Sono stato felice per tutti, tifosi, squadra e presidente. La vita è questa, ringrazierò sempre il calcio, non rimpiango nulla. Ho vissuto tante emozioni in tutte le squadre. Il destino ha voluto che appena arrivato alla Lazio ho battuto l'Inter in Supercoppa."

https://www.passioneinter.com/notizie-nerazzurre/inter-news-live/