Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Inter-Lecce, Conte: ”Lukaku è super carico. Scudetto? Non poniamoci limiti. Su Icardi e sul mercato…”

Il tecnico nerazzurro risponde alle domande dei giornalisti in vista dell'esordio in campionato presso il Centro Sportivo Suning

Raffaele Caruso

"Vietato sbagliare: l'Inter di Antonio Conte è chiamata a rispondere subito a Juventus e Napoli, vittoriosi ieri negli anticipi della prima giornata di Serie A, e a non fallire l'appuntamento con i 3 punti nell'esordio in campionato contro il neopromosso Lecce. C'è tanta attesa per vedere in azione la squadra nerazzurra: prima però spazio alla conferenza di Conte che andrà di scena alle ore 14 di quest'oggi presso il Centro Sportivo Suning. 

"Verso l'esordio: ''Sono soddisfatto del lavoro che abbiamo fatto da quando siamo partiti il 7 luglio, ho trovato uomini e non solo calciatori. Grande disponibilità da parte loro''

"Non solo i 3 punti: ''E' sempre importante cercare di partire con una vittoria ma è importante per me e per i nostri tifosi vedere in campo il giusto atteggiamento, la giusta passione e il giusto rendimento. Vogliamo cercare di portare un'idea affinché il tifoso si possa riconoscere nella squadra. Ci tengo tanto a questo, voglio creare entusiasmo con la partita affinché il tifoso interista sia orgoglioso della propria squadra. C'è un ambiente nuovo da conquistare però sapete benissimo che l'unico mezzo a disposizione è quello di lavorare sodo e di costruire qualcosa di importante".

Il giudizio sulla finestra estiva:"Per il mercato credo sia giusto che sia il club a parlarne. C'è sempre stata chiarezza con i dirigenti su tutti, sia da parte loro che nei miei. Stiamo proseguendo su questa squadra, c'è grande chiarezza e rapporto. Sono contento per quello che abbiamo fatto".

"Obiettivo scudetto: ''Stiamo lavorando in questa maniera, la rincorsa è iniziata. Devo essere obiettivo e dire che sicuramente c'è un gap da Juventus e Napoli. Noi però non vogliamo porci limiti, solo il tempo potrà dirci per cosa lotteremo. Di sicuro c'è una cosa certa: noi non dobbiamo lavorare bene, dobbiamo lavorare meglio degli altri per fare qualcosa di straordinario. Ho fiducia nel gruppo di calciatori che ho perché ha voglia di fare. Quando c'è questo non bisogna porsi limiti ben sapendo che la strada sarà in salita".

"I tifosi prima di tutto: ''Io penso che sia molto più importante riuscire a creare una base solida, a creare una squadra che ha una grande convinzione e che crede in quello che fa. Solo il tempo potrà dire se questo gap sarà diminuito, stiamo parlando di Juventus e Napoli che sono intervenute anche loro sul mercato in maniera importante. Non guardiamo le altre, concentriamoci sui noi stessi. Dobbiamo cercare di dare il massimo e rendere orgogliosi i nostri tifosi. Questo è il primo obiettivo da raggiungere''

"Zero alibi: ''Io ho aspettative altissime, me le creo da solo perché ho bisogno di questa pressione. Ho un'aspettativa altissima per la stagione e cerco di trasferire questa mia sensazione ai giocatori per non creare alibi nella mia squadra. Sono contento del percorso che abbiamo fatto fin qui con club e giocatori. Ho gioia ed entusiasmo, quando arrivo al campo sono felice perché ho un gruppo che vuole sacrificarsi e seguire le mie indicazioni''.

"Caso Icardi: ''Per quello che riguarda l'argomento io ho grande rispetto nel confronto di tutti. Posso dire che da parte mia non c'è nessuna turbativa, stiamo lavorando seriamente e non ci sono turbative o situazioni di disturbo. Sapete benissimo che linea è stata presa nei confronti del giocatore, però ripeto che da parte mia non vedo nessuna turbativa".

"L'apporto dei tifosi: ''Sono contento del pienone, c'è grande entusiasmo. Lo avvertiamo ed è inevitabile che noi con le prestazioni e con quello che metteremo in campo dovremo dimostrare di meritarci tutto questo affetto''.

"La sfida contro il Lecce: ''Tanta emozione? Sì. Sono nato lì e ho Lecce nel cuore. E' sicuramente una sfida particolare, il sorteggio è stato particolare ma sono contento di affrontarlo perché lo faccio in Serie A. Vengono da due anni incredibili e sarà bellissimo rivedere tantissime persone con cui ho ancora rapporti. Sarà sicuramente una bella partita. Al Lecce mi vincolano legami familiari molto forti''.

"A che punto è il lavoro:''Quando arrivi in una nuova squadra non è mai semplice perché hai bisogno di tempo per entrare nella testa dei tuoi calciatori. Devo dire sinceramente che la disponibilità e l'apertura dei calciatori che ho avuto qui all'Inter ci ha permesso di avere già una nostra identità. Sicuramente dovremo fare degli step successivi per migliorare ma dopo un mese e mezzo posso ritenermi soddisfatto perché vedo che i calciatori sono entrati nell'idea di calcio che vogliamo giocare. Sono contento, ovviamente dovremo migliorare tanto. Il grosso però è stato assorbito, questo è positivo''.

"Lukaku e il tandem d'attacco con Lautaro: ''Romelu è arrivato carico d'entusiasmo, è un ragazzo solare e si è fatto ben volere sin da subito dal gruppo. Si è messo subito a totale disposizione, sta lavorando duramente anche lui. E' arrivato dopo un periodo che era ai margini dello United, quando è cosi vuoi o non vuoi l'allenamento non è mai al 100%. Quindi ha grossi margini di miglioramento ed è un giocatore importante, ha solo 26 anni e ha un grandissimo potenziale. Tandem con Lautaro? Sono contento della sinergia che ha creato anche con Politano ed Esposito''.

"La forza del gruppo: ''Se noi vogliamo ambire a risultati importanti tutti i giocatori devono migliorare e aumentare il loro livello. Quello che posso fare è migliorare i calciatori, non mi piace fare un nome in particolare. Quello che posso dire è che se vogliamo ambire a combattere a grandissimi livelli ogni singolo deve e può migliorare. Questo lo si può fare solo tramite il lavoro.  Abbiamo giovani importanti come Esposito, Pirola ed Agoumé che hanno grandi qualità".

"PREMI F5 PER AGGIORNARE

https://www.passioneinter.com/mercato/news-mercato-mercato/calciomercato-inter-ultime-news/