Le PAGELLE di Shakhtar-Inter 0-0: LuLa a due facce con un Lautaro da horror. Hakimi tradisce

I voti e i giudizi del match valido per la seconda giornata del girone B di Champions League

di Simone Frizza, @simon29_

Seconda giornata di fase a gironi di Champions League per l’Inter di Antonio Conte, che sfida lo Shakhtar Donetsk di Luis Castro ed è reduce dal pareggio all’esordio per 1-1 contro il Borussia Mönchengladbach a San Siro. Ecco qui di seguito le PAGELLE di Shakhtar-Inter 0-0.

Romelu Lukaku, Getty Images

Le pagelle LIVE di Shakhtar-Inter 0-0

 

HANDANOVIC 6 – Solo ordinaria amministrazione per il capitano.

D’AMBROSIO 6,5 – Spesso una spina nel fianco con gli inserimenti dalle retrovie, non riesce mai ad arrivare al posto giusto e nel momento giusto.
Dal 79′ DARMIAN sv.

DE VRIJ 6 – Comanda la difesa con la consueta leadership.

BASTONI 5,5 – Subisce un paio di infilate dagli esterni avversari, una delle quali lo obbliga anche all’ammonizione. A questo, si aggiungono diversi lanci in profondità sbagliati nella misura.

HAKIMI 5 – Prova ad attaccare spesso in uno contro uno ma non riesce ad essere preciso nelle giocate. Le poche volte che raggiunge il fondo, poi, crossa davvero male.

BROZOVIC 6 – Ci mette tanta volontà cercando spesso il passaggio in profondità, che il più delle volte risulta però poco preciso più per la compattezza difensiva avversaria che per sua imprecisione.

VIDAL 6 – Poca intensità per gran parte della gara da entrambe le squadre, fattore che anestetizza un po’ il cileno.
Dal 79′ ERIKSEN sv.

YOUNG 5,5 – Nel primo tempo molto brillante sulla fascia, quando ha modo e campo punta l’uomo con buoni risultati. Nella ripresa, poi, cala di lucidità e qualità e rischia anche di causare il gol avversario con una leggerezza al minuto 84.
Dal 85′ PINAMONTI sv.

BARELLA 6 – Una gran traversa colpita con un tiro al volo nel primo tempo e tanta, tanta corsa come ogni volta. Anche lui cala un po’ nel secondo tempo.

LAUTARO MARTINEZ 4,5 – Il più oscurato dalla rocciosa fase difensiva avversaria, cerca di districarsi ma la foresta di maglie arancioni spesso lo incarta. Poi il fattaccio: al 54′ si mangia un gol clamoroso a porta vuota, episodio a seguito del quale sparisce dalla partita.
Dal 72′ PERISIC 6 – Fatica ad ambientarsi da punta, ruolo nel quale gioca i primi 10 minuti dal suo ingresso in campo. Quando passa in fascia, poi, il tempo rimasto da giocare è troppo poco per fare la differenza.

LUKAKU 6,5 – Tanto lavoro sporco, una grande parata del portiere e una super traversa colpita su punizione. Big Rom ci ha provato come sempre, anche se oggi con qualche difficoltà in più.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

Siamo LIVE ora su YouTube. Entra a commentare la partita con noi

freccia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy