Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Q&A Inter, parla Vecino: “Ho risentito le cronache di Adani ai miei gol! Vi spiego cos’è la Garra Charrua”

Il centrocampista uruguaiano: "Brozovic è il più forte che abbiamo in rosa!"

Simone Frizza

"Prosegue l'appuntamento con i Q&A con i calciatori in casa Inter, che in questi giorni di isolamento forzato ha pensato di tenere compagnia ai propri tifosi organizzando questi simpatici appuntamenti con i componenti della rosa in diretta sui canali social del club. Oggi è stato il turno di Matias Vecino, che ha risposto così alle domande arrivate dai tifosi dell'Inter presenti per l'occasione.

"Momento -"Io sto abbastanza bene, non mi posso lamentare. Di salute, qui a casa, stiamo tutti bene, quindi non ci resta che aspettare e sperare che la situazione migliori".

"Papà a tempo pieno -"Sto approfittando di questo tempo per passare del tempo con i figli, che soprattutto quando sono piccoli non capiscono il motivo per cui spesso non ci vedono. Giochiamo con loro, ridiamo, facciamo un po' di tutto. Poi quando mi alleno mi chiudo nel mio spazio altrimenti vengono anche lì (ride, ndr)".

"Giornata -"Faccio un po' di tutto, ora a casa siamo in sei, quindi non ci annoiamo. Giochiamo, guardiamo serie TV, poi mettersi d'accordo è difficile, però ci proviamo (ride, ndr). Poi gioco anche a ping pong. Consigliare una serie TV? Io sto guardando Vikings, è uscito da poco la nuova stagione. È un po' particolare però è bella".

"Domanda di Candreva: che nuovo taglio di capelli ti sei fatto? -"Antonio dice che sto bene coi capelli così! L'ho fatto visto il periodo, poi vedremo se starò così sempre".

"Milano -"Mi trovo bene, ormai sono in Italia da diversi anni ed a Milano da tre. Sia io che la mia famiglia ci troviamo bene".

Vecino e i gol in Lazio-Inter e Inter-Tottenham

"Gol contro la Lazio -"Fu un momento importante, in quel periodo venivo da diverse partite fuori causa pubalgia. Concludere la stagione così fu fantastico, peraltro facendo il gol della rimonta: fu una serata molto emozionante, un ricordo che rimarrà per sempre".

"Gol contro il Tottenham -"Fu molto simile a quello contro la Lazio, seppur in partite diverse. Fare quei gol, in quei momenti, ha un sapore speciale. In particolare se nel tuo stadio e con i tuoi tifosi".

"Quale più emozionante -"Direi quello con la Lazio per quello che significava, avendo siglato il ritorno dell'Inter in Champions League".

"Notte dopo i gol -"Dopo quello contro il Tottenham un po' di più, mentre con la Lazio tornammo tardi. Ricordo anche che facemmo una grigliata la mattina successiva!".

"Famiglia -"Per me è tutto, la mia forza, il mio stimolo. Poi so sempre più o meno dove siedono allo stadio, quindi quando segno so dove guardare".

"Telecronaca di Adani -"Certo che l'ho ascoltata, era molto emozionante per il modo con cui racconta le cose! Ho avuto anche modo di salutarlo a San Siro, mi piace molto come racconta e trasmette le emozioni".

"Uruguaiani speciali -"Non so, noi siamo fatti così, è la nostra storia. Siamo competitivi, e questo ci permette di competere anche con squadre più forti di noi".

"Esordio a San Siro -"La mia prima partita fu Inter-Fiorentina, e già da quella volta rimasi colpito. Poi fare anche gol ha un sapore straordinario".

"Sogno -"Mi piacerebbe poter essere ricordato dentro quel gruppo di giocatori che hanno fatto parte della storia dell'Inter. Per farlo bisogna riuscire a vincere qualcosa, ci stiamo lavorando e speriamo di riuscirci".

"Calciatore preferito -"Io ho sempre detto Veron, così come Riquelme e Zidane. Erano quelli i giocatori che mi piaceva vedere da bambino".

"Mate -"Per noi è sacro! È come una specie di the, amaro, infatti quando lo provi la prima volta non ti piace, ha un sapore forte. Ormai però per noi è un'abitudine, fa parte della nostra cultura. Un po' in tutto il Sudamerica si fa. Normalmente si fa o la mattina o il pomeriggio, ma si può bere a tutte le ore".

"Segreto degli uruguagi -"Siamo seri e tenaci, fa parte del nostro modo di essere. Abbiamo la cultura del lavoro e del sacrificio, veniamo da un paese molto piccolo, quindi non è comune che emergano così tanti giocatori forti. Abbiamo facilità di adattamento ai vari paesi, anche questa è la nostra forza".

"Messaggio -"Il governo sta cercando di aiutare tutti, però c'è bisogno della responsabilità di tutti. Bisogna stare a casa il più possibile".

"Garra Charrua -"Me l'hanno chiesto tante volte! I Charrua erano gli indiani che abitavano nei territori uruguaiani e si sono ribellati per non essere colonizzati. Questo è stato trasmesso nel calcio a livello di impeto, una sorta di fuoco sacro che ti permette di lottare e non mollare mai".

"Storia -"Se ero bravo? Studiavo, poi questo fatto lo so perché è una storia popolare. Ero più per le lettere che per i numeri!".

"Energia -"Dietro ci sono gli allenamenti, la cura dei dettagli, l'alimentazione. Un po' tutti questi fattori, uniti, creano la prestazione. Poi come tutti ho anche io alti e bassi, però per caratteristiche io sono un giocatore di corsa, quindi se sto bene fisicamente riesco ad emergere".

"Compagno preferito -"Uno c'è, è Borja Valero: da quando sono in Italia me lo sono portato sempre dietro! Lui smetterà prima di me per questioni di età, e spero possa diventare allenatore. Siamo molto amici, abitiamo vicini, stiamo in camera insieme".

"Brozovic -"Marcelo per me è il giocatore più forte che abbiamo in rosa, però nella corsa non posso perdere! Perderei in tutti gli altri aspetti, ma nella corsa no. Lui è un ragazzo che fa ridere in ogni momento, è speciale".

"Fan cinesi che lo chiamano 'Portafortuna' -"Questa non la sapevo! Ovviamente mi fa piacere, è una cosa positiva. Da quando sono qui sono stato in Cina tre volte, ed ho sempre notato tantissimi tifosi, con grande passione sia per il calcio che proprio per l'Inter. Mi fa piacere essere il loro portafortuna, speriamo di continuare così".

"Saluto -"Mando un abbraccio a tutti, ringrazio per le domande e speriamo che questa brutta situazione migliori presto. Ciao a tutti!".

https://www.passioneinter.com/notizie-nerazzurre/inter-news-live/