Scudetto Inter

Lotta Scudetto, l’Inter è pronta a lottare con le rivali?

Lotta Scudetto, l’Inter è pronta a lottare con le rivali? - immagine 1
Nessuna tra le big è infatti nettamente più forte delle altre e in diverse possono dire la propria nella lotta Scudetto

Martina Napolano

Quello che si appresta a partire si preannuncia essere uno dei campionati di Serie A più incerti e competitivi di sempre. Nessuna tra le big è infatti nettamente più forte delle altre e in diverse possono dire la propria nella lotta Scudetto. A guidare la caccia al tricolore saranno però senza dubbio Inter, Milan e Juventus. I rossoneri vogliono confermarsi dopo la vittoria della passata stagione, mentre nerazzurri e bianconeri, dopo un mercato ricco di colpi, vorranno rilanciarsi.

Nonostante la Serie A parta il 13 agosto, è già possibile scommettere sull’esito finale del campionato. NetBet Casino offre le migliori quote in materia. Proprio alla luce di questi dati, come è messa l’Inter nella lotta Scudetto? Per gli esperti è ancora la favorita?

Le favorite secondo i bookmaker

Il Milan pur avendo vinto il campionato lo scorso anno, non parte in prima posizione per i bookmaker. In prima fila per lo Scudetto infatti ci sono Inter e Juventus, con appena dietro proprio i rossoneri Campioni d’Italia.

Più dietro nelle quote la Roma di José Mourinho. Dopo la vittoria della Conference League ed un ricco calciomercato, i giallorossi sono un outisider da non sottovalutare, ma la loro rimarrebbe comunque un’impresa. Ancora più complicata la situazione di Napoli e Atalanta, indebolitesi per il momento, ed in lizza soltanto per un posto Champions

I cambiamenti nella rosa dell’Inter

Il calciomercato ha portato grandi nomi all’Inter di Inzaghi, su tutti ovviamente Romelu Lukaku, tornato dopo un solo anno al Chelsea. Il reparto offensivo, composto dal belga, Lautaro Martinez, Dzeko e Correa, è sicuramente il punto forte della squadra, profondo, tecnico e ben amalgamato. Confermato il centrocampo, gli innesti di Asllani e Mkhitaryan potranno garantire più qualità e rifornimenti agli attaccanti. Qualche dubbio a sinistra, dopo la partenza a parametro zero di Perisic, con Gosens, comunque un nazionale tedesco, che deve ancora esprimersi al meglio dopo un lungo infortunio.

La difesa, in attesa di capire cosa succederà in chiave mercato con Milan Skriniar, dovrà ritrovare il miglior De Vrij, dopo una stagione sottotono, mentre tra i pali Handanovic ora ha le spalle coperta dal nuovo arrivato Onana.

Come vincere lo Scudetto?

Il calcio italiano è cambiato molto negli anni. Pur rimanendo molto tattico, ora è più offensivo rispetto a qualche anno fa. E Inzaghi, allenatore dell’Inter, è un perfetto esempio di questa nuova mentalità d’attacco. La sua squadra tiene molto il pallone, dominando spesso l’avversario, ma deve diventare più concreta sottoporta. Nella passata stagione sono stati tanti, troppi, i goal semplici sbagliati. Reti che sono pesate come macigni nel risultato finale della Serie A. Si spera poi che anche che lato rigori (ben 4 errori dal dischetto lo scorso anno) ci sia un netto miglioramento ora che è tornato l’infallibile Lukaku.

La squadra è competitiva e gioca da anni con lo stesso modulo e quasi gli stessi giocatori. Questo può essere un fattore chiave in ottica Scudetto. La mentalità vincente, con 3 trofei nelle ultime 2 stagioni, è ormai consolidata ed in rosa c’è il giusto mix di freschezza ed esperienza.

La differenza potrebbe farla il cammino europeo. Già lo scorso anno il doppio impegno con il Liverpool agli ottavi di Champions League tolse moltissime energie fisiche e mentali al gruppo. Se i nerazzurri dovessero superare più turni della competizione, potrebbero naturalmente esserci ripercussioni sul rendimento in campionato. L’Inter, come evidenziato anche dalle quote delle scommesse, è una serissima candidata al prossimo Scudetto. Attenzione però a sottovalutare la concorrenza: Milan e Juventus sono in agguato.