Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

INTER NEWS

Chi è Lorenzo Lucca, il baby ariete che piace all’Inter

Lucca (@Getty Images)

L'identikit del giovane bomber

Pietro Magnani

In un periodo storico come questo, in cui gli attaccanti di razza sono una merce rara in Italia, ogni nuovo nome emergente è ben accetto, soprattutto in ottica nazionale. Anche per i club però, le soluzioni casalinghe, spesso più a buon mercato e di qualità rispetto a nomi esteri di secondo piano, possono rivelarsi molto interessanti. Come quello di Lorenzo Lucca, 20 enne attaccante del Pisa spesso accostato per caratteristiche a Luca Toni.

Marotta sa benissimo che, viste anche le difficoltà economiche dell'Inter, bisogna muoversi per tempo per assicurarsi dei giovani talenti, talvolta anche rischiando. Ecco perché, dopo l'esplosione la scorsa stagione in Serie C con il Palermo (13 reti in 27 presenze), gli osservatori nerazzurri hanno iniziato a seguire attentamente Lucca, visionandolo più volte. Il ragazzo si sta mettendo in mostra anche in questo avvio di stagione, dove, all'esordio in Serie B, ha messo subito in chiaro le cose siglando una splendida doppietta. Ma che tipo di attaccante è Lorenzo Lucca?

 

Pupillo del suo ex allenatore al Palermo, Roberto Boscaglia, Lucca è un attaccante imponente, molto forte fisicamente ma anche insospettabilmente rapido ed agile. Su partenza lanciata riesce a lasciarsi alle spalle quasi tutti i marcatori avversari, finalizzando poi le azioni con conclusioni violente e precise. Dotato di un'ottima tecnica, specie se rapportata alla stazza, è letale anche sui calci da fermo, ma ha nel colpo di testa la sua dote più spiccata. In area di rigore infatti è il Re delle incornate, sia grazie alla sua altezza che per il tempismo innato nello stacco.

Nell'ultima annata poi ha imparato a sfruttare il proprio fisico, diventando importante anche spalle alla porta. Ora infatti riesce a supportare di più la manovra ed i compagni, facendo rifiatare la squadra quando necessario e fungendo da boa per le sponde in fase offensiva. Una torre insomma, un nove "di una volta", ma con caratteristiche moderne. Un ibrido perfetto per il calcio moderno e con ancora enormi margini di miglioramento. L'età ed i mezzi sono dalla sua parte, così come l'ambiente. A Pisa infatti è già la stella della squadra ed in Serie B può mettere in mostra tutte le sue qualità enormi.

Caratterialmente poi Lucca sembra già piuttosto maturo, ambizioso al punto giusto ma con una grande etica del lavoro. Non ha paura di "fare a botte" con i difensori avversari, ma accetta sempre la sfida. Non ha grilli per la testa e sa quello che vuole: emergere e diventare un grande bomber.

Il ragazzo, come già detto, è già stato accostato da Tuttosport all'Inter, in cerca di nomi per il futuro. Stando a quanto raccolto dalla redazione di Passione Inter però, non ci sarebbe nulla di concreto al momento, con l'agente che non è ancora stato contattato apertamente dal club nerazzurro. L'entourage ha fatto comunque filtrare piacere per essere stati accostati ad una società importante come quella campione di Italia, anche solo in maniera astratta. La strada per brillare sui grandi palcoscenici è ancora lunga, ma non si può certo negare che l'inizio sia stato ottimo.