Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

Marotta Inzaghi

Marotta: “Inzaghi è il profilo adatto, tra i più vincenti in Italia”. Le parole su mercato, stadi e Covid

Marotta: “Inzaghi è il profilo adatto, tra i più vincenti in Italia”. Le parole su mercato, stadi e Covid

Le parole del dirigente nerazzurro in conferenza stampa

Raffaele Caruso

PREMI F5 PER AGGIORNARE

L'amministratore delegato dell'Inter, Beppe Marotta, parla in conferenza stampa al fianco di Simone Inzaghi. C'è grande attesa per le parole del dirigente nerazzurro soprattutto in ottica mercato, dopo la cessione di Hakimi al Psg e l'addio in panchina di Conte. Come di consueto Passione Inter vi fornirà la diretta testuale della conferenza stampa.

Il benvenuto a Inzaghi:  "Inizia ufficialmente una nuova stagione che sarà difficile. Abbiamo il piacere di presentarvi il nostro nuovo allenatore che tutti conoscete. E' un grande motivo di orgoglio, il progetto va avanti ed è affidato nelle mani di un bravo allenatore, giovane. Parliamo di uno dei più vincenti sul panorama italiano, è il profilo adatto perché incarna i valori di questo club".

Mercato e bilancio: " Siamo in un momento difficile, post-pandemia, caratterizzato da sofferenza per la perdita di persone che conoscevamo. Di riflesso, anche il mondo del calcio di oggi è alla ricerca di sostenibilità. Siamo lontani dal modello di gigantismo caro a questa città che vedeva i proprietari avere a cuore le sorti del club. Oggi è tutto impossibile, bisogna avere un livello di sostenibilità, oggi siamo ancora alla ricerca di questo modello. Vogliamo centrare il più possibile gli obiettivi, ma dobbiamo rispettare tutti i vincoli economici, finanziari. Dobbiamo mixare tutto questo, il management deve fare questo: dobbiamo costruire la squadra più competitiva possibile rispettando i paletti. Ci troviamo davanti ad uno scenario inquietante, oggi la situazione economica-finanziaria vede il mondo del calcio in difficoltà. La società ha investito tanto, ma è tutto cambiato. Dobbiamo fare di ogni necessità virtù  e attenzione perché non sempre chi spende di più vince. Abbiamo ceduto Hakimi che era un asset importante, ma siamo stati costretti a farlo per dare continuità"

Appello alle Istituzioni:"Chiediamo al Governo di aprire gli stadi al 100%, l'auspicio è che i tifosi tornino a San Siro perché sono il patrimonio di ogni società. dialogo è la cosa migliore per ottenere dei successi, ci stiamo adoperando con i rappresentanti del governo per arrivare a un'apertura che penso sia dovuta visti i dati del contagio e dei vaccini. Giusto creare una via preferenziale per i vaccinati, anzi potrebbe essere uno spot per chi non si è ancora vaccinato. Si dovrebbe andare verso una riapertura, non so se parziale o totale. Penso che i nostri governanti vogliano partire per gradi. Sicuramente è desolante immaginare di ripartire senza pubblico, noi come Inter abbiamo visto 100 milioni di euro in meno di introiti che pesano molto nell'economia del bilancio".

 

tutte le notizie di