Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Napoli-Inter, Conte (Sky): “In passato questa partita l’avremmo persa. Eriksen? Ora ha capito le due fasi”

Conte, Sky Sport

Le parole del tecnico al termine del pareggio allo stadio Diego Armando Maradona

Daniele Najjar

Un pareggio che non scontenta nessuno: Inter e Napoli si spartiscono la posta al termine di un match equilibrato. I nerazzurri si portano così a +9 sul Milan, mentre i partenopei accorciano sulla Juventus, al quarto posto, dalla quale distano ora 2 punti.

Al termine del match l'allenatore della Beneamata, Antonio Conte, ha parlato ai microfoni di Sky, partendo subito da una domanda di mercato: "In questo momento dobbiamo concentrarci sul presente. Non sappiamo cosa accadrà, quali saranno i programmi. Parlare di mercato non ha senso. Sono molto contento di questo gruppo di ragazzi, del quale sono orgoglioso. Oggi perdevamo, ma si è vista una squadra che sa quello che vuole, che non perde mai la giusta via anche se accade qualcosa di sfortunato. Ora è troppo importante quello che stiamo facendo, dobbiamo rimanere concentrati".

Tante le indicazioni positive da questo pareggio: "Mi ha reso felice il fatto che queste partite, in altre situazioni in passato, le avremmo subite, perse, per l'episodio sfortunato. Invece la squadra ha reagito, c'è, non perde mai la bussola. Ad inizio anno mettevo il Napoli fra le favorite per lo Scudetto. Venire qui a fare questo tipo di partita, quando potevamo anche avere meno fame di loro, è indicativo. Potevamo giocarci qualche bonus diciamo". 

 Christian Eriksen, Romelu Lukaku, Nicolò Barella, Getty Images

La cultura vincente: "Già l'anno scorso dicevo che i successi dell'Inter passavano dalla crescita di ogni calciatore, sotto tanti aspetti. Questo è avvenuto quest'anno, a volte con le buone a volte rimarcando alcune situazioni. Glielo ripeto sempre ai calciatori: va bene il gol, il fatto di giocare all'Inter, ma a fine carriera è bello vedere il palmares, quanto hai vinto".

Cosa è cambiato con Eriksen? Così Conte: "La possibilità di poter lavorare con lui innanzitutto. Poi che lui ha capito che nel calcio ci sono due fasi, soprattutto nel calcio italiano. Abbiamo cercato in tutti i modi di inserirlo, prima da trequartista. Sono convinto che possa fare molto di più. Ed io sono lì ad esortarlo, ora sta aumentando anche l'intensità, l'aggressività".

tutte le notizie di