Oriali: “Moratti ha agito per il bene della società. Un mio ritorno? Perchè no…”

di

Vera e propria leggenda dell’Inter, nei panni di calciatore prima e di dirigente poi, Lele Oriali si pronuncia sul nuovo corso interista e su di un ipotetico futuro in società.

Riguardo all’affare Thohir, per l’ex campione del mondo ?l’ evoluzione del calcio richiede certe scelte anche se ammetto che non vedere più Moratti al comando un po’ stonerà. I nuovi proprietari saranno giudicati nel corso del tempo ? prosegue Oriali nel corso dell’intervista rilasciata al Corriere dello Sport – e spero siano affiancati da Moratti che, nel corso degli anni, ha vinto tutto e ha dimostrato come si guida una società”.

Proprio in relazione al presidente, Oriali si dice certo che abbia agito per il bene della società pur ammettendo che ?l’Inter ha rappresentato molto per lui, fin da bambino. Immagino che stia vivendo quello che ho vissuto io quando me ne sono andato?. La cessione societaria, tuttavia, potrebbe aprire nuovi scenari in ambito dirigenziale e tal proposito l’ex numero 4 nerazzurro si è detto pronto a tornare in quella che considera come una famiglia.

Volgendo lo sguardo a Mazzarri, per il mediano celebrato da Ligabue l’allenatore toscano ?ha meritato di andare al Napoli e ora all’Inter. Già ai tempi di Bologna si vedeva che era bravo. È capace di entrare nella testa dei giocatori e i risultati si son visti con Jonathan e Alvarez. Nonostante i giocatori siano quasi gli stessi dell’anno scorso, è un?Inter diversa, rinfrancata e piena di certezze grazie al lavoro che viene svolto durante la settimana. Mazzarri è uno dei migliori allenatori che ci sono in circolazione?. Inevitabile un commento sulla lotta scudetto: ?L’Inter è una mina vagante ma non può ancora essere paragonata alla Juve. Alle spalle dei bianconeri vedo Napoli e Fiorentina. Inoltre, attenzione alla Roma di Totti?.

In chiusura, un pensiero per due ex nerazzurri: ?Pirlo? Bisognerà vedere che idee avrà l’allenatore e quali saranno le strategie della società sul mercato.  Il suo acquisto a parametro zero sarebbe un affare ma difficilmente la Juve se ne priverà.  Balotelli, invece, è un talento puro ed è migliorato sotto l’aspetto sia fisico che tecnico. Sono convinto che possa maturare ancora ma dipende solo da lui?.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy