Le PAGELLE di Juventus-Inter: LuLa oscurata, Brozovic distratto. Handanovic para tutto, Kolarov entra bene

Voti e giudizi assegnati alle prestazioni dei calciatori di Antonio Conte

di Antonio Siragusano

PAGELLE E GIUDIZI SQUADRA

Lukaku Inter

Romelu Lukaku (Getty Images)

HANDANOVIC 7 – Viene sollecitato giusto in un paio di occasioni nel primo tempo e si fa trovare pronto. Nella ripresa è per distacco il migliore dell’Inter, salvando con grandi parate su Ronaldo

SKRINIAR 5.5 – Difficile non soffrire un calciatore come Cristiano Ronaldo che ama spesso partire dalle sue parti per accentrarsi. Lo slovacco riesce a limitare i danni nei primi 45 minuti, ma nel secondo tempo il portoghese a fiammate è incontenibile.

DE VRIJ 6.5 – Prestazione davvero buona per il difensore olandese. Salva con una scivolata coraggiosa un diagonale potentissimo di Ronaldo che sarebbe potuto finire nello specchio. Si rende protagonista di ottimi anticipi che danno il via alle veloci ripartenze.

BASTONI 6 – Dalla sua parte Cuadrado è più timido di altre volte, così il centrale di piede mancino deve soprattutto preoccuparsi di non sprecare palloni in impostazione.

65′ –> KOLAROV 6.5 – Entra molto bene in partita, riscaldando il sinistro con dei cambi di gioco precisi su Hakimi. Dà solidità anche di fronte ai tentativi di contropiede della Juve.

HAKIMI 6.5 – A destra, rispetto all’andata, Bernardeschi si ritrova un treno che va ad una velocità superiore e non riesce a stargli dietro. Anche Alex Sandro dimostra di non riuscire a tenere il passo del marocchino. Se poi Pirlo concede così tanti spazi sulle fasce, allora per Achraf diventa più facile mettere in mostra le sue qualità. Peccato che i suoi palloni non vengano però valorizzati dai due attaccanti.

BARELLA 6 – Anche stasera davvero non si risparmia in mezzo al campo, padroneggiando sugli avversari bianconeri fin quando ne ha. Nel secondo tempo le energie comprensibilmente vengono meno ed esce un po’ dal gioco nerazzurro.

BROZOVIC 5 – Questo sistema col doppio play gli toglie inevitabilmente compiti in fase di possesso. Meno responsabilità ma anche meno brillantezza, perché i tempi di gioco sono più lenti di altre volte.

ERIKSEN 5.5 – Si muove inizialmente bene nella posizione da mezzala e mostra anche una certa dinamicità. Rispetto al Christian Eriksen di qualche settimana fa lo scatto mentale si vede, ma dentro la partita tende a disconnettersi.

65′ –> SENSI 5.5 – Qualche errore sanguinoso e poca incisività negli ultimi metri. Fisicamente c’è ancora qualcosa che non gira per il verso giusto.

DARMIAN 5 – Il rischio per lui questa sera era di poter soffrire la velocità di Cuadrado a tutto campo. Difensivamente è favorito dal ritmo lento dei bianconeri, ma in avanti proprio non si fa trovare.

58′ –> PERISIC 6 – Sicuramente aumenta l’indice di pericolosità dei nerazzurri a sinistra. Entra in un momento non semplice della partita e prova a pungere.

LUKAKU 4.5 – Partita di fatica e sofferenza, contro un de Ligt che non gli concede un centimetro. La sua fisicità non riesce mai a sfiancare quella dell’olandese e dei tanti palloni che arrivano in area non trova mai la lucidità per inventare qualcosa di concreto. Sbaglia quasi tutto: stop, passaggi e sponde ai compagni.

LAUTARO 5 – La prestazione dell’argentino è inferiore rispetto a quella dell’andata. Non riesce a coordinarsi a porta sguarnita su un pallone obiettivamente complicato a metà del primo tempo, ma è in fase di costruzione di gioco che ci si aspetterebbe una maggiore imprevedibilità nei suoi movimenti. Stasera, poi, il partner Lukaku proprio non lo aiuta.

JUVENTUS-INTER 0-0: LE REAZIONI SOCIAL DEI TIFOSI NERAZZURRI >>>

Siamo LIVE ora su YouTube. Entra a commentare la partita con noi

freccia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy