inter news

Le PAGELLE di Spezia-Inter: cruciali gli errori di Handanovic e Lukaku. Si salvano Hakimi e Lautaro

Antonio Siragusano

 Inter, Getty Images

HANDANOVIC 5 - La sua incertezza in tuffo sul tiro di Farias costa il gol dello svantaggio. Non un buon momento per lo sloveno dopo l'autorete di Napoli.

SKRINIAR 5.5 - Il pressing dello Spezia confonde sia lui che Bastoni in uscita di palla. Non perfetto in alcune letture difensive, sfortunato nella ripresa su una situazione su palla da ferma in cui Provedel blocca sulla linea la sua conclusione.

DE VRIJ 6 - Piccoli è giovane e talentuoso, ma lui gli salta sempre addosso e fa la voce grossa rendendogli la vita un inferno.

BASTONI 6 - Nel primo tempo fatica un po' a prendere le misure e Conte lo riprende più volte telecomandandolo da pochi metri. Ma tutto sommato non soffre quasi mai le iniziative degli attaccanti di Italiano.

HAKIMI 7 - Tanti spunti sulla corsia di destra durante tutta la partita che mettono lo Spezia in crisi. Splendido lo stop che orienta l'assist servito a Perisic per il gol del pareggio.

BARELLA 6 - Non sta chiaramente vivendo il miglior momento di forma della sua stagione. Maggiore lo pedina a uomo per 45', nella ripresa Conte gli chiede di alzare il suo raggio d'azione ed inizia ad essere pericoloso.

BROZOVIC 6 - Contro una squadra così corta gli si riducono gli spazi davanti, costringendo le sue geometrie ad improvvisare angolazioni nuove. Non incide come altre volte, ma quando la palla passa dalle sue parti è pur sempre una garanzia.

ERIKSEN 5.5 - Gioca inizialmente con personalità, ma non riesce ad incidere con l'ultimo passaggio che la squadra sempre si aspetta dai suoi piedi.  Peccato soprattutto per un facile filtrante che non riesce a confezionare per Hakimi nel primo tempo.

73' SANCHEZ 6 - Entra col piglio giusto e con buoni palloni scodellati in mezzo all'area di rigore.

PERISIC 6.5 - Dopo un inizio timido, la rete lo sblocca soprattutto a livello mentale. Ottimo il suo inserimento sull'assist di Hakimi, viziato da uno stop 'doloroso' che gli impedisce di esultare come vorrebbe.

74' YOUNG 5.5 - Fa vedere poco dal suo ingresso, giusto un tiro ribattuto dal limite e poco più.

LUKAKU 4.5 - Il suo errore a tu per tu contro Provedel vale quanto l'errore di Handanovic sul gol di Farias. Mezzo voto in meno perché non serve Lautaro sulla ribattuta e complessivamente fa pochissimo durante i 90 minuti.

LAUTARO 6.5 - Avrà pur cambiato agente lo scorso lunedì, ma la qualità e l'attitudine che mette in campo sono quelle di sempre. Alterna la sua grinta argentina e colpi di grande tecnica, stasera è tra i migliori.

 

Potresti esserti perso