Paolillo su Conte: “Deve rivedere la fase difensiva, ma porti avanti le sue idee”. Poi l’analisi su Eriksen

L’Inter sta vivendo un periodo particolarmente difficile

di Raffaele Digirolamo, @RaffaDigi97
Intervistato da Radio Sportiva, l’ex dirigente dell’Inter Ernesto Paolillo ha parlato di Antonio Conte: “E’ bravo e carismatico, saprà porre rimedio alle difficoltà, che non dipendono solo da lui. Non vedo motivi di diffidenza o guerre con la società. Questa squadra mi ha stupito in negativo per il numero di gol che prende, non è da squadra scudetto e Conte deve rivedere la fase difensiva. Se non arrivano i risultati paga in prima persona, per cui è giusto che porti avanti le sue idee. Sono convinto che ha fatto tante cose positive e non è colpa sua se Lukaku è venuto a mancare nelle partite decisive”.
Antonio Conte, Getty Images
Su Christian Eriksen: “Non è diventato di colpo una schiappa perché ha cambiato squadra. E’ una questione di modulo e di quadratura del tipo di gioco, spetta all’allenatore risolvere il problema”.
Poi sulla Serie A: “Le esigenze economiche impongono di dover giocare ad ogni costo. Non è bello per i tifosi e per lo spettacolo, ma non c’è alternativa, bisogna tirare avanti”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy