Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

INTER NEWS

Il presidente “meteora”: che fine ha fatto Erick Thohir?

Thohir (@Getty Images)

Scopriamo insieme cosa fa ora l'ex presidente nerazzurro

Pietro Magnani

Nella storia di ogni grande squadra esistono parecchi giocatori che si possono definire "meteore". Sono coloro che, magari con anche al seguito aspettative più o meno alte, transitano brevemente nel firmamento del club senza riuscire a lasciare tracce tangibili del proprio passaggio. È il caso però anche di alcuni presidenti, non solo dei calciatori: come ad esempio Erick Thohir.

Ma andiamo con ordine. Thohir, nato a Giacarta nel 1970, è sempre stato in una famiglia con un spiccato senso degli affari. Le basi dell'impero che avrebbe poi consolidato il figlio infatti, sono state gettate dal padre di Erick, Teddy, che fu uno dei fondatori della Astra International, holding con all'interno molte aziende lavoranti nei settori più svariati. Da ragazzo il giovane rampollo studia negli Stati Uniti, al Glendale Community College, laureandosi in economia prima di proseguire gli studi con un master alla National University.

Da sempre appassionato di sport, soprattutto il basket, non appena ha iniziato a ramificare ed ampliare l'impero di famiglia ha scelto di investire ampiamente anche in questo settore. Nel 2011 ha fatto parte della cordata che ha acquisito i Philadelphia 76ers, squadra militante nell'NBA e al momento, oltre ad essere comproprietario di due squadre indonesiane, è nel consiglio di amministrazione della Federbasket indonesiana e della federazione del sud-est asiatico.

Nel 2013 ha acquisito da Massimo Moratti il 70% delle quote societarie dell'Inter, diventandone anche al tempo stesso il presidente. Nel 2016 ha poi ceduto a Suning il 68,55% delle azioni, rimanendo socio di minoranza al 31,05%. A ottobre 2018 ha lasciato definitivamente il progetto nerazzurro, lasciando la carica da presidente e, a gennaio 2019, anche le proprie quote azionarie, cedute a LionRock Capital.

I tifosi non lo ricordano certo per le campagne acquisti faraoniche e per i trofei: la sua infatti è stata una delle ere più avare di successi in assoluto nella storia del club, con 0 trofei all'attivo e ben poche soddisfazioni. Tuttavia che fine ha fatto Erick Thohir? Dopo aver provato a "conquistare" Europa e Stati Uniti a suon di investimenti "popolari" infatti, il magnate sembra essere un po' uscito dai radar. Di lui si sono quasi perse le tracce. Dove è finito allora?

Svelato l'arcano: al momento è molto concentrato sull'Indonesia. Thohir infatti, a rimarcare ancora la sua passione per lo sport, dal 2015 è presidente del Comitato Olimpico Indonesiano e addirittura dal 2019 è stato nominato dal Presidente Joko Widodo Ministro per gli Affari Economici del paese. L'amore per l'Inter però non sembra essersi spento del tutto. Qualche mese fa infatti Thohir dichiarava ad un podcast su Youtube: "La tentazione di riprendere l'Inter è forte, soprattutto ora. Anche se la pandemia ha complicato tutto". Ed ora queste dichiarazioni acquistano maggior peso viste le voci sempre più insistenti circa una cessione della famiglia Zhang.

C'è da augurarsi però che, qualora dovesse rifarsi avanti per aiutare Suning o addirittura per soppiantarla, lo faccia con maggior potenza economica e competenza: tornare agli anni bui dopo aver saggiato di nuovo la vittoria, sarebbe uno smacco troppo amaro da digerire per i tifosi.