PUNTO MERCATO – Centrocampo, sarà rivoluzione? Marotta punta al colpo grosso: da Gundogan e Rakitic, ecco tutti i nomi

Analisi del rendimento dei centrocampisti nerazzurri e del mercato estivo: ecco come l’Inter affronterà la prossima stagione

di Marco Accarino

Il centrocampo è l’anima di una squadra di calcio. Per capirlo basterebbe chiedere al Barcellona di questo millennio o ad ogni altra formazione che nella storia di questo sport ha lasciato un segno importante. Ecco perché anche in casa Inter c’è particolare attenzione a questo reparto: la redazione di Passioneinter.com ha analizzato il rendimento dei calciatori, cercando ciò che manca e ciò che invece nella prossima estate potrebbe far spazio ad altri elementi e nuove caratteristiche.

Centrocampo Inter, il rendimento dei protagonisti

L’estate del 2018 si era aperta con un grande botto: Radja Nainggolan a Milano per cercare di dare alla formazione di Spalletti – primo sponsor del Ninja – quel qualcosa in più per cercare una qualificazione in Champions League più tranquilla rispetto a quella dello scorso anno. Riconfermati invece Matias Vecino, Roberto Gagliardini, Borja Valero, Joao Mario e soprattutto Marcelo Brozovic, rimasto a Milano dopo un Mondiale da vero leader della Croazia. Ecco nello specifico il rendimento di ognuno dei centrocampisti nerazzurri:

Radja Nainggolan – Come detto, il belga avrebbe dovuto essere l’arma in più della formazione interista. Il suo rendimento è stato segnato da alcuni problemi di natura disciplinare ed anche da vari stop dovuti a problemi fisici. Sabato incontrerà la Roma (e Zaniolo) e dovrà migliorare ulteriormente il suo score che al momento parla di 5 gol e 3 assist contando tutte le competizioni.

Roberto Gagliardini – Una stagione da comprimario con numeri importanti per il mediano scuola Atalanta. Nonostante le prestazioni non sempre abbiano toccato la sufficienza piena, i dati in Serie A – unica competizione giocata da Gagliardini, contanto l’esclusione dalla lista UEFA sia per la Champions che per l’Europa League – sottolineano un apporto importante in zona offensiva con ben 5 reti segnate fino ad ora.

Matias Vecino – A maggio era stato l’uomo della Champions, in questa annata è stato invece un enorme punto di domanda fino ad ora. La stagione era iniziata al meglio con un gol decisivo contro il Tottenham ma poi l’uruguayano si è arreso con grande frequenza agli acciacchi fisici. Quando sta bene ed ha fiducia, però, può fare la differenza: derby docet. Rendimento però fin troppo ondivago nonostante le 5 marcature personali ed i due suggerimenti vincenti per i compagni.

Joao Mario – La scorsa estate sembrava ormai destinato a lasciare Milano. Invece, recuperato da Spalletti, il portoghese si è rivelato un elemento prezioso con il quale far rifiatare i compagni di reparto. Non un rendimento che giustifichi l’investimento fatto nell’estate del 2016, però nel complesso quando chiamato in causa non mostra un’inadeguatezza che sembrava ormai un marchio di fabbrica non più tardi di un anno fa.

Borja Valero – E’ l’uomo che negli schemi del tecnico nerazzurro ricopre forse il ruolo più importante tra i non titolarissimi. Lo spagnolo infatti è spesso chiamato in causa da Spalletti in situazioni di difficoltà o di apnea, momenti in cui il gioco latita fin troppo, per donare tranquillità e sapieza in mezzo al campo. Ecco perché, nonostante la carta d’identità non mostri più un’età fanciullesca, la stagione del Sindaco può essere considerata positiva.

Marcelo BrozovicEpic Brozo è senza alcun dubbio il centrocampista più importante e prezioso di tutta la rosa. Giocatore che ha sempre abbinato grande qualità a grande quantità, risultando spesso il vero ago della bilancia in grado di spostare gli equilibri in favore della sua Inter. Due gol ma molto pesanti: sopratutto quello siglato alla Sampdoria nei primi mesi di stagione, che ha permesso alla formazione nerazzurra di rilanciarsi dopo un avvio molto complicato.

Mercato Inter, a centrocampo arriveranno i colpi? Ecco chi rischia il posto

CHI ARRIVA? – Sono tanti i calciatori che hanno attirato le attenzioni di Giuseppe Marotta e di Piero Ausilio. Le prime indicazioni sul mercato estivo nerazzurro lasciano spazio ad un ipotetico acquisto di grande spessore proprio in questa zona del campo: i nomi più gettonati sono quelli di Gundogan, in rottura con il Manchester City con il quale non rinnoverà il proprio contratto in scadenza nell’estate del 2020, e di Ivan Rakitic che, nonostante in un primo momento sembrava potesse essere il profilo giusto, ora sembra destinato a rinnovare con il Barcellona. Nono sono da scartare nemmeno possibili mosse concrete per arrivare a Niccolò Barella del Cagliari o Lorenzo Pellegrini della Roma, sebbene entrambe le operazioni presentino costi importanti. In lontananza rimane viva anche l’ipotesi Luka Modric: il Real Madrid questa estate potrebbe dare il via al progetto di rifondazione della rosa, lasciando così il croato “libero” di cercarsi un’altra sistemazione.

CHI PARTE? – Sebbene il rendimento di Nainggolan abbia lasciato perplessi diversi molti critici, l’Inter sembra intenzionata a non cedere il belga nel prossimo mercato estivo. Anche Brozovic condivide la stessa sorte: solamente in caso di offerte irrinunciabili – per il croato c’è una clausola rescissoria fissata a 60 milioni – la parola cessione potrebbe entrare nella testa dei dirigenti nerazzurri. Chi ha più probabilità di lasciare Milano è invece Borja Valero: lo spagnolo, con una stagione in più sulle spalle, potrebbe non rientrare più nei piani tecnici futuri. Lo stesso discorso potrebbe valere per Joao Mario, ma in questo caso l’Inter darebbe il via libera per una cessione solamente in caso di un’offerta di trasferimento a titolo definitivo ed in grado di non generare una minusvalenza. Chiusura con Vecino e Gagliardini: entrambi i centrocampisti non hanno brillato per continuità e sicurezza donata, ma il loro posto nella rosa del prossimo anno non dovrebbe essere in discussione.

Wanda Nara: “Icardi rimarrà all’Inter. Ottimo rapporto con tutti: Mauro ora è più sereno”

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy