Zamorano: “Lautaro non farà rimpiangere Lukaku. Da Ronaldo allo storico numero di maglia, i miei ricordi all’Inter”

Il doppio ex della sfida fra nerazzurri e Real Madrid ha parlato in vista della gara di oggi

di Raffaele Digirolamo, @RaffaDigi97
intervista zamorano
È il giorno di Real Madrid-Inter, due formazioni che questa sera si sfideranno nella gara valevole per la terza giornata di Champions League. Della gara ha parlato il doppio ex Ivan Zamorano, in un’intervista rilasciata ai microfoni de La Repubblica: “In Champions tutto è possibile. Non si vincono le partite con la storia e col blasone. Le due favorite del girone hanno enormi difficoltà, sarà un grande match. Al ritorno, a San Siro, sarà vita o morte. Non vedo un favorito, credo ci sarà un pareggio”. 
Zamorano prosegue parlando dell’attacco nerazzurro: “Lukaku è importantissimo ma Lautaro, se sostenuto dai compagni, ha tutto per non farlo rimpiangere. Soprattutto se Sanchez sarà in condizione di giocare e passargli qualche buon pallone. Il Toro, come me, non è alto ma è forte anche di testa”.
Romelu Lukaku e Lautaro Martinez, Getty Images
Zamorano parla degli attaccanti con cui ha giocato: “Nella lista dei più forti metto Vieri. Fra tutti dico Ronaldo, il miglior n. 9″.
Poi torna sulla storica maglia in cui ha sommato l’uno all’otto per formare il suo numero nove: “Un’idea di Mazzola, Moratti ne fu entusiasta. Io ci tenevo a regalare a Ronaldo la 9, loro volevano che io non la perdessi del tutto”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy