Rolando e la sua nuova avventura: tra emozione e siparietti

di

Un’ intervista per certi versi esilarante quella di Rolando durante la puntata di “Inter Nos” in onda su Inter Channel; il difensore portoghese arrivato all’Inter quest’anno per volere di Mazzarri ha parlato della sua nuova squadra facendo subito notare anche una spiccata simpatia narrando un divertente siparietto. Ecco alcune dichiarazioni, riportate da Inter.it: “I compagni mi chiedevano sempre “Come ti chiami?” e io rispondevo “Rolando” e loro mi chiedevano ancora “Ma non c’è un nome?” e io gli rispondevo, Rolando. Ora ho detto di chiamarmi Roli che è più breve e più veloce da pronunciare“.

Una meta prestigiosa, secondo Rolando, quella nerazzurra: “Sono davvero molto felice di essere arrivato qui. Credo di avere i valori giusti per una squadra come l’Inter, ma non mi aspettavo di essere cercato in quel momento, sinceramente“.

Il difensore parla poi del suo primo goal in nerazzurro, quello segnato all’ Hellas Verona: “L’ultimo goal l’avevo realizzato quasi due anni fa. Arrivare all’Inter e fare un gol mi ha fatto ripercorrere gli ultimi anni in pochi secondi. Spero di farne di più, ma non tanti di più perchè sono un difensore (ndr, sorride)”.

Parole di elogio, infine, sia per il compagno di reparto Walter Samuel, il quale a sua detta “Ha tanta esperienza, è un giocatore importante e si può dire che è più semplice giocare avendo al fianco un calciatore come lui. Ti dà sempre una mano quando hai bisogno”, che per Javier Zanetti: “Che dire, lui è il Capitano, ma è una persona normalissima perchè è molto tranquillo e scherza sempre con tutti“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy