Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

ROMA INTER INZAGHI

Roma-Inter, Inzaghi: “Vittoria che ci dà autostima: testa a Madrid ora”

Simone Inzaghi, Head Coach of FC Internazionale looks on prior to the Serie A match between AS Roma v FC Internazionale at Stadio Olimpico on December 04, 2021 in Rome, Italy. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Le parole del mister dopo Roma-Inter

Alessio Murgida

A pochi minuti dal fischio finale del big match della sedicesima giornata tra Roma e Inter, Simone Inzaghi, allenatore nerazzurro, ha analizzato le chiavi tattiche del match. Queste le sue parole: "La più bella Inter? Non lo so, anche altre volte abbiamo giocato bene. Vincere a Roma in questa maniera, però, ci dà tantissima autostima. È un bellissimo segnale, penso che i tifosi venuti a Roma siano contenti".

 Simone Inzaghi (@Getty Images)

"Olimpico campo tosto? Venire qui non è mai semplice, ci siamo venuti nel migliore dei modi preparando la gara in due giorni e mezzo. Nonostante i cambi dei giocatori siamo sempre stato ordinati e determinati".

INFORTUNATI  -"Dobbiamo vedere come sono usciti i giocatori dalla partita. Il più preoccupante penso sia Correa, e dispiace perché era in continua crescita. Poi dovremo valutare anche de Vrij, mentre Lautaro mi aveva dato disponibilità con grande generosità però ieri non aveva ancora recuperato dalla partita con lo Spezia quindi abbiamo preferito tenerlo a riposo. Sicuramente non recupereremo Darmian e Ranocchia, speriamo invece per Kolarov".

DUMFRIES - Sta facendo molto bene, l'ho sempre alternato con Darmian ed anche lui ha fatto un inizio di campionato molto buono. Per come si applica in allenamento sono contento per lui, se lo merita".

"Rotazioni? È la fortuna di avere tanti giocatori forti. Ho questa grandissima risorsa. Movimenti nel campo? Senz'altro, la mobilità nel calcio di oggi è molto importante. Ho la fortuna di avere giocatori capaci di farlo".

MADRID - "Livello di crescita? Chiaramente stasera abbiamo fatto un'ottima partita, non era semplice. Secondo me abbiamo ancora margini di crescita, soprattutto in determinati momenti dove avremmo potuto fare un altro gol. Però obiettivamente stasera ai ragazzi bisogna fare solo i complimenti. Da mezzanotte poi siamo già con la testa a Madrid in vista della trasferta molto bella di martedì".

"Noi andremo a giocarcela, sapendo che abbiamo fatto qualcosa di importante in Champions essendoci qualificati con una giornata d'anticipo. Ci sono due punti di distacco, ce la andremo a giocare sperando di avere a disposizione più giocatori possibili. Dovremo essere bravi a gestire le forze fisiche e mentali".

 

tutte le notizie di