Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

SALERNITANA-INTER

Salernitana-Inter, Inzaghi: “Avevamo tutto da perdere, il percorso è ancora duro”

Simone Inzaghi (@Getty Images)

L'analisi del tecnico

Pietro Magnani

Simone Inzaghi, tecnico dell'Inter, ha parlato ai microfoni di Sky e DAZN al termine di Salernitana-Inter. Questa l'analisi del tecnico sulla partita appena terminata: "Io penso che la nostra arma sia l'atteggiamento - ha detto - Queste partite sulla carta sembrano semplici, ma non è così, la approcciamo sempre bene subito. Contro il Toro sarà l'ultimo sforzo, la nona partita in 25 giorni. La nostra è una crescita continua, abbiamo sempre giocate un ottimo calcio, ma abbiamo lasciato qualche punto per strada. Non ci siamo abbattuti e abbiamo recuperato. Ora che siamo in testa vogliamo rimanerci, ma non sarà facile".

PREPARAZIONE ALLA PARTITA - "Prima di queste partite hai tutto da perdere, l'avevamo preparata molto bene per approcciare subito in modo da non mettere in partita la Salernitana e così è stato".

TATTICA - "Abbiamo trovato una linea a 5 ma la linea della Salernitana era un po' più alta, noi abbiamo fatto quello che dovevamo fare, siamo stati seri e concentrati sapendo quello che dovevamo fare".

PAROLE AUSILIO - "Fanno piacere, ho trovato una società importante che mi ha supportato sin dal primo giorno e ha sempre creduto in me e nel mio staff. Ho la fortuna di allenare giocatori forti che hanno grande disponibilità per me e per il mio staff".

LA 'SUA' INTER - "Se si pensa alle prime partite, l'Inter era già questa: giocavamo bene, creavamo, poi abbiamo perso qualche punto e la classifica era diventata difficile con alcune squadre che avevano fatto en plein. Non ci siamo scoraggiati, ora che siamo in coma sappiamo che dobbiamo fare un percorso complicato. Le altre avversarie sono organizzate, sono ottime squadre con grandi allenatori, sarà tutto aperto sino a fine campionato".

PERCORSO - "A volte da qualche sconfitta si esce più forti: quella con la Lazio ci aveva creato problemi, ma siamo stati lucidi, abbiamo analizzato e siamo ripartiti nei migliore dei modi".

ERIKSEN - "A Christian do un grandissimo abbraccio, spiace non averlo potuto allenare ma o abbraccio ma gli faccio un grande in bocca al lupo".

LIVERPOOL - "Loro sono una delle squadre che era meglio evitare. Vedremo come arriveremo alla partita con loro, la condizione fisica, gli infortuni. Volevamo gli ottavi e ora che siamo qui ce la giocheremo anche contro una squadra del genere. Ora mancano 2 mesi però, pensiamo al campionato. La sosta? Siamo in un ottimo momento ma c'è bisogno di tirare un po' il fiato, di rompere le righe. Così si possono recuperare energie fisiche e mentali".

CALENDARIO DEL RITORNO - "Vedendo come è andato il sorteggio avrei preferito il tradizionale, le prime 6 partite sono paurose... siamo stati sfortunati, nessuno ha così tanti big match ravvicinati".

 

tutte le notizie di