San Siro record per il Derby d’Italia: oltre 5 milioni di incasso, sarà una bolgia

Già battuto il primato precedente (4,8 milioni) stabilito nel derby d’andata giocato ad ottobre

di Simone Tortoriello, @simonzibon

Indipendentemente da come  finirà la partita sul campo, Inter-Juventus di sabato è già nella storia perché il Derby d’Italia edizione 2017-18 supererà per la prima volta i 5 milioni di euro d’incasso. La stracittadina milanese dello scorso 15 ottobre si era fermata a 4.864.749 euro, ma stavolta il popolo nerazzurro, aiutato da quello juventino, è andato oltre. Il fatto che lo storico “muro” sia stato abbattuto è già una certezza e le prossime 48 ore decreteranno solo la cifra precisa, ma, indipendentemente dai 10.000 euro in più o in meno, il record assoluto è già al sicuro. Il sold out definitivo è atteso tra oggi e domani anche se da giorni i dirigenti nerazzurri sanno che il tutto esaurito era garantito. Una bella spinta l’hanno data sicuramente la ripresa della formazione di Spalletti (2 vittorie di fila contro Cagliari e Chievo) e il fatto che gli uomini di Allegri si giocheranno una fetta importante di scudetto, ma due fattori altrettanto cruciali sono stati l’abolizione delle limitazioni per i supporters bianconeri (per comprare i tagliandi non è necessaria la tessera del tifoso e non ci sono restrizioni per i residenti in Piemonte) e il fatto che la vendita per il Derby d’Italia è iniziata addirittura lo scorso novembre, con tante persone residenti lontano (anche all’estero) che hanno potuto programmare il viaggio per tempo acquistando voli e treni.

BOLGIA ASSOLUTA – A San Siro, dunque, non ci sarà spazio neppure per uno spillo: ieri restavano alcune centinaia di tagliandi (il quantitativo maggiore del settore ospiti), ma sabato sera i posti occupati saranno 78.328, ovvero la capienza massima dell’impianto. Il totale degli spettatori dell’Inter presenti nell’arco dell’intera stagione in campionato così supererà quota 1 milione, una cifra che solo il Milan ha la possibilità di toccare (servono 106.000 paganti in tutto contro Fiorentina e Hellas Verona) e che il club di Suning non raggiungeva dal 2010-11, l’anno post triplete. Se dunque la squadra di Spalletti non è ancora certa di partecipare alla prossima Champions, il suo pubblico è già da scudetto. Anzi, lo è per la sesta volta negli ultimi 8 anni e la media a partita (dopo sabato salirà a 57.010) non potrà essere raggiunta da nessun altra società della Serie A. Contro la Juve l’atmosfera a San Siro sarà elettrica perché la rivalità con i bianconeri, soprattutto dopo Calciopoli, è molto sentita. Non mancheranno cori di sfottò con Buffon (per la parola “insensibile” destinata all’arbitro del Bernabeu), ma è probabile che al portiere, all’ultima alla Scala del Calcio, sia destinato anche un applauso che in passato era toccato, all’ultimo derby, anche a Maldini. Gli juventini non mancheranno: sparsi nell’impianto potrebbero essere in tutto 10.000.

(Corriere Dello Sport)

Leggi la nostra esclusiva a Gomez (Superdeporte): “Kondo idolo. Cancelo? A Valencia non lo vuole nessuno!”

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

JULIO CESAR DICE ADDIO AL CALCIO GIOCATO, IL MARACANA’ E’ AI SUOI PIEDI!
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy