Sconcerti: “L’Inter non cresce e mostra gli stessi difetti. Ma l’equilibrio della Serie A è una buona notizia”

Il giornalista evidenzia la compattezza del gruppo nella parte alta della classifica

di Antonio Siragusano

L’ultima giornata di campionato che si è chiusa ieri sera con il pareggio raggiunto in extremis dal Milan per 2-2 contro l’Hellas Verona, ha confermato il perfetto equilibrio in Serie A in questa primissima fase della stagione. Se da una parte la Juventus di Andrea Pirlo fatica a trovare una propria identità, dall’altra l’Inter di Antonio Conte sta attraversando un momento non troppo fortunato, in cui la formazione continua a pagare la poca convinzione in tutti i 90 minuti e i tanti errori commessi sotto porta. Il giornalista Mario Sconcerti, nell’analisi sulle pagine del Corriere della Sera, ha sottolineato questo momento buio per la squadra nerazzurra, reso meno amaro dai risultati delle avversarie.

Antonio Conte, Getty Images

Questo il commento di stamattina: “Il nuovo equilibrio in Serie A è una conquista per tutti. È un buon messaggio anche per l’Inter che perde punti ma è aspettata. Non cresce, ha sempre gli stessi difetti, ma resta nel gruppo. Più storica la partita di Gasperini, anche lui con la tavola un po’ sparecchiata: cambia gioco a mezzora dalla fine, mette la difesa a quattro e Gomez dietro a tre attaccanti di ruolo. Riesce a stupire l’Inter e a pareggiare. Anche lui è nel gruppo, siamo ancora tutti assolti su questa sassosa strada verso il paradiso”.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy